Catania

Terremoto, quattro scosse a Catania: attacchi di panico e feriti

Forte scossa di terremoto stanotte a Catania e provincia: registrati danni soprattutto nei paesi etnei.

Una forte scossa di terremoto stanotte ha svegliato Catania e i paesi circostanti. Secondo i dati dell’INGV, il sisma di magnitudo 4,8 si è verificato alle 2.34 a due km da Santa Maria di Licodia, in provincia di Catania.

Questo fenomeno è stato preceduto e seguito da altre scosse, che hanno fatto tremare il territorio etneo: alle 2.14 una di magnitudo 2.2 a 8 km da Bronte, alle 2.26 una di 2.0 sempre ad 8 km da Bronte e un’altra di magnitudo 2.5 a 3 km da Biancavilla.

Il sisma più forte ha provocato disagi a Catania, dove una quarantina di persone sono state costrette a recarsi in ospedale perché avevano riportato lievi ferite o per attacchi di panico. Ma quella appena trascorsa è stata una notte da incubo soprattutto a Santa Maria di Licodia, Adrano e Biancavilla, dove a causa della scossa sono crollati alcuni cornicioni.

Il terremoto di stanotte ha fatto scattare un vero e proprio allarme, che ha spinto moltissimi ad uscire di casa e a riversarsi per le strade. Adesso inizia la conta dei danni, che riguarda soprattutto gli edifici storici.


Leggi anche:
Terremoto a Catania, registrati danni: gli interventi dei Vigili del Fuoco [FOTO]

Università di Catania