Film Telefilm Serie televisive

10 Serie TV degli anni ’80 di cui sentiamo la mancanza

Dai Robinson ad Arnold fino alle produzione italiane come "I ragazzi della 3°C", ecco le 10 serie TV degli anni '80 impossibili da dimenticare.

Dopo aver parlato delle serie TV più in voga degli anni ’90 e dei primi anni 2000, è giunto il momento di fare un ulteriore salto nel passato alla riscoperta dei titoli che negli anni ’80 hanno tenuto un’intera generazione incollata davanti alla TV. Tra l’altro, il fascino degli anni ’80 ha influenzato prepotentemente anche i nostri giorni, dal campo della moda con il ritorno di tendenze in voga durante quella decade, a quello musicale con beat e sound tipici di quella annata, per non parlare di film e serie TV, di cui l’acclamato Stranger Things ne è la prova lampante.

1. Full House (Gli amici di papà)

In Italia Full House, nota con il nome “Gli amici di papà”, non ha riscosso molto successo, ma in America se ne sente ancora oggi la mancanza tanto da portare in casa Netflix il sequel Fuller House (Le amiche della mamma) arrivato alla sua terza stagione. Per ben otto stagioni, Full House ha raccontato la storia del conduttore sportivo Danny Tanner (Bob Saget) e delle sue tre figlie D.J, Stephanie e Michelle (quest’ultima interpretata dalle gemelle Olsen alla loro prima esperienza televisiva).  Rimasto vedovo,  Danny chiede ai suoi amici Jesse e Joey di trasferirsi a casa sua per aiutarlo a crescere le bambine. In una casa affollata, si svolgeranno vicende davvero divertenti ed esilaranti che toccano anche argomenti delicati come il passaggio dall’infanzia all’adolescenza.

2. Alf

Muppets a parte, Alf  è uno dei pochi pupazzi ad essere diventato una leggenda nel panorama televisivo. Si tratta di un amichevole extraterrestre che entra a far parte di una tipica famiglia borghese americana dopo essersi schiantato contro il loro garage.

3. I Robinson (The Cosby Show)

Altra sit-com familiare e di grande fama è senza alcun dubbio “I Robinson”. Si tratta di uno dei telefilm più popolari degli anni ’80 che ha riscosso molto successo anche in Italia. Il tutto ruota intorno alle vite della famiglia Robinson composta dal padre Heathcliff ‘Cliff’, dalla madre Claire e dai cinque figli Sandra, Denise, Theodore ‘Theo’, Vanessa e Rudith ‘Rudy’.  A partire dalle sesta stagione entra nel cast Raven Symone, che diventerà poi nota neel 2003 per l’omonimo telefilm  della Disney.

4. Genitori in Blue Jeans

Sulla scia dei Robinson, anche questa sit-com familiare a cavallo tra gli anni ’80 e i primi anni ’90 ha segnato una generazione.

5. Magnum P.I.

Tra i titoli polizieschi più celebri degli anni ’80 è impossibile dimenticare Magnum P.I.,  telefilm con protagonista l’attore Tom Selleck nei panni dell’investigatore privato Thomas Magnum.

6. Supercar

Chi non ha mai sognato di avere una macchina come KITT, la Supercar di Michael Knight dotata di intelligenza artificiale, capace di parlare e di guidarsi da sola?

7. Casa Vianello

Il motivetto “Che noia, che barba, che noia, che barba” è entrato nel linguaggio comune proprio grazie a casa Vianello, sit-com Made in Italy impossibile da dimenticare. Sandra Mondaini e Raimondo Vianello ci hanno fatto ridere per ben sedici stagioni con le loro esilaranti vicende da marito e moglie.

8. I ragazzi della 3° C

Non possiamo parlare di serie TV degli anni ’80 senza menzionare un altro prodotto nostrano, ovvero “I ragazzi della 3°C”. Si tratta di un teen drama incentrato sulle vite degli studenti del liceo classico Leopardi di Roma.

9. Otto sotto un tetto

La serie ruota intorno ai Winslow, una famiglia afro-americana di Chicago. Tra i personaggi più celebri spicca il vicino nerd dei Winslows, Steve Urkel, che è diventato rapidamente il personaggio principale dello show.

10. Il mio amico Arnold

Come dimenticare il piccolo e simpaticissimo Arnold, protagonista dell’omonima sit-com? La serie, andata in onda dal 1978 al 1985,  vede come protagonisti Gary Coleman e Todd Bridges nel ruolo di Arnold e Willis Jackson, due ragazzi neri dell’Harlem che vengono accolti da un ricco uomo d’affari e vedovo di Park Avenue.