Attualità

Sciopero voli: le compagnie aeree che aderiscono

Sarà un venerdì nero quello che domani accoglierà i passeggeri pronti a volare per uno degli ultimi fine settimana del 2017. Previsti scioperi per molte compagnie aeree, tra tutte anche Ryanair.

Sono previsti per domani, venerdì 15 dicembre, una serie di scioperi da parte di numerose compagnie aeree. Contemporaneamente, infatti, oltre al blocco dei voli della compagnia irlandese Ryanair in partenza dall’Italia tra le 13 e le 17, incroceranno le braccia i dipendenti di cabina Alitalia, quelli della low cost Vueling e i controllori di volo dell’Enav per un mix di proteste che potrebbe causare effetti devastanti sul traffico nei cieli anche nel resto d’Europa. Il caso Ryanair, che in queste ore scuote il settore, in una disputa tra piloti e azienda sui diritti di associazione e la minaccia di troncare gli aumenti salariali previsti, è tuttavia quello più eclatante.

Lo sciopero nel comparto aereo, aeroportuale e indotto degli aeroporti, durerà in pratica tutta la giornata: i dipendenti Enav dalle ore 13 alle 17; i lavoratori del gruppo Alitalia l’intera giornata mentre quelli di cabina Ryanair dalle 13 alle 17; il personale navigante di Vueling (Iag) si fermerà dalle 10 alle 14. L’Enac, Ente per l’aviazione civile, avvisa che “saranno garantiti tutti i voli, inclusi i voli charter, schedulati in partenza nelle fasce orarie 7.00/10.00 e 18.00/21.00 oltre a tutti i voli charter da/per le isole regolarmente autorizzati o notificati anteriormente alla data di proclamazione dello sciopero”.

Si prevede che le proteste possano allargarsi anche al resto d’Europa.

Speciale Test Ammissione