Musica

MUSICA – J-Ax e Fedez fanno scatenare il Pal’Art Hotel di Acireale: tra cult, nuove hit ed effetti speciali

Un Pal’Art Hotel pieno di gente e due milanesi alla riscossa: è questo il sunto della serata che ha visto J-Ax e Fedez protagonisti in terra sicula con il loro Tour 2017, tra vecchi successi, brani del nuovo album “Comunisti col Rolex” e tanti effetti speciali.
Nell’unica tappa siciliana i due rapper hanno dato il meglio di loro in un concerto durato oltre le due ore, alternando i successi storici di J-Ax (come ad esempio La vita non è un film, Spirale Ovale, Piccoli per sempre) con quelli di Fedez (come Magnifico, L’amore eternit e Cigno nero), per poi mischiare i loro brani in diversi medley. Gran parte dello spazio è stato dedicato ai brani del loro nuovo album, partendo dai singoli che hanno già raccolto migliaia di ascolti, tra i quali Vorrei ma non posto e Assenzio.

Non sono mancati inoltre i colpi di scena, tra i diversi effetti speciali prodotti dalle ice gun machine, fontanelle e coriandoli, per finire in un abile fuori scena culminato con l’arrivo sul palco dell’attore Fabrizio Colica, in una gag che ha sorpreso gran parte degli spettatori di Acireale; insulti e denigrazioni hanno fatto da protagonisti nella sceneggiata messa in atto con l’aiuto dei due rapper, che ha dipinto il quadro degli ultimi mesi vissuti tra chiacchiere da bar, dissing e tapiri.

Il sempreverde Ax, lo zio milanese con tanti nipoti (e presto padre) che ama così definirsi, ha fatto scatenare il pubblico siciliano con i suoi maggiori successi, facendo venire i brividi a chi lo segue dai tempi degli Articolo 31, band cresciuta negli anni ’90 e che ha segnato un’intera generazione; dall’altra parte Fedez, ricco di fan appartenenti ai cosiddetti Millenials che l’hanno acclamato a gran voce durante tutto il concerto.

Il loro tour, iniziato con il sold out di Torino, Bologna e Roma adesso continuerà per l’Italia fino ad arrivare il 6 maggio nella splendida cornice dell’Arena di Verona, passando prima nella loro Milano, con le quattro date in aprile del Mediolanum Forum, tre delle quali già anch’esse sold out.

Università di Catania