News Tecnologia e Social

INSTAGRAM – App, hashtag e trucchi per essere social in poche mosse

Instagra, l’app più conosciuta al mondo per scattare e condividere i propri momenti è entrata a far parte della quotidianità di quella che è la generazione 2.0, tuttavia non sempre si conoscono i trucchi e i mezzi per avere successo e per diventare social in poche e semplici mosse.

Instagram si rivoluziona ogni giorno e, partendo dalle ultime novità, non possiamo non parlare dello zoom che permette di ingrandire le foto e delle IG Stories, cioè degli scatti che è possibile caricare in qualsiasi momento della giornata, creando una vera e propria routine virtuale attraverso le foto e i video da condividere con gli utenti. Le IG Stories hanno una durata di 24h e al termine si cancelleranno automaticamente. E’ tuttavia possibile salvare la propria foto nello smartphone, infatti attraverso l’apposita icona in basso a destra vi si aprirà una finestra che tra le opzioni vi permette di eliminare, condividere come post e salvare la foto. Ogni utente potrà vedere il numero di visualizzazioni e chi ha visualizzato la propria storia dall’icona centrale in basso alla foto, qualora qualcuno voglia nascondere la propria storia potrà liberamente bloccare l’utente indesiderato senza che questo riceva una notifica.

14522158_10210387279667393_1465956860_o

Attraverso le storie si può, dunque, misurare il proprio grado di popolarità, ma come si può diventare social soltanto attraverso delle foto postate su Instagram? Il gioco è piuttosto semplice e bastano poche mosse.

Prima di tutto occorre interagire con gli altri utenti e per farlo ci sono più opzioni:

  • Commentare le foto e lasciare like (a volte anche un numero maggiore di like lasciati ad uno stesso utente fa si che questo diventi un potenziale follower);
  • Ricambiare i like ricevuti, seguendo le indicazioni riportate nel primo punto;
  • Rispondere ai commenti lasciati alle proprie foto anche attraverso un direct, cioè un messaggio privato che permette di interagire direttamente con l’altro utente in forma privata e più comoda per una potenziale discussione virtuale;
  • Repostare, cioè condividere le foto degli altri utenti, attraverso l’apposita app dedicata al repost;
  • Taggare gli utenti nelle proprie foto, allo stesso modo dei tag di Facebook;
  • Condividere i contenuti fotografici o video in fasce orarie ad hoc: mattina presto e sera tardi/notte. A questa regola va aggiunta quella delle 3-4 di distanza di un post dall’altro perché abbiano maggiore visibilità;
  • Utilizzare gli hashtag appropriati per ogni contenuto condiviso, che siano foto o video.

Quella degli hashtag è una storia a parte. Già precedentemente vi avevamo indicato tutti gli hashtag per avere successo su Instagram, ma adesso vogliamo completare la nostra guida fornendovi le maggiori app generatrici di hashtag che vi garantiranno nuovi follower e like, non dimenticate la regola più importante gli hashtag devono essere appropriati ai contenuti condivisi che accompagnano e non superare il numero di 30, pena la perdita di tutte le keyword che garantiscono il successo su Instagram. Ecco alcune delle app di hashtag che non possono mancare in uno smartphone:

  •  Superetags;
  • InstaTags;
  • HashTags for Instagram;
  • My Hashtags Lite;
  • Hashtag Supertags Instagram.

Ogni app permette di scegliere gli hashtag in base alla tematica e di combinarla tra loro. Un ultimo suggerimento è l’app No Crop che vi permetterà di applicare altri filtri alle vostre foto e di ridimensionarle prima di caricarle evitando di ritagliarle se non rientrano negli standard di Instagram.