Altro Arte Attualità Film Telefilm Serie televisive Libri News Società Università di Catania

UNICT – Tre appuntamenti per la manifestazione “Porte aperte”

In occasione della manifestazione “Porte aperte Unict” tre eventi imperdibili renderanno le serate estive degli studenti catanesi e non solo ancora più magiche.

Si parte giovedì 30 giugno alle ore 20.30  nel Giardino via Biblioteca, al Monastero dei Benedettini, dove verrà presentato il libro “La femmina nuda” (La Nave di Teseo, 2016). Candidato al Premio Strega 2016, il nuovo romanzo di Elena Stancanelli è la storia di una donna che, nella forma di una confessione spudorata alla propria migliore amica, racconta il proprio lato oscuro. La presentazione del libro – introdotta da Giuseppe Lorenti – sarà arricchita da un reading dell’attrice Lorenza Denaro e dalle musiche di Dario Aiello “Nutype”. L’appuntamento rientra nell’ambito della rassegna “Leggo: presente indicativo” organizzata dall’associazione Catania Lab, e nel cartellone di eventi “Porte aperte Unict 2016”.

Come avevamo già anticipato, sempre giovedì alle ore 21.00 sarà la volta del “Learn by Movies Summertime“, ai Benedettini con  “Ladykillers” dei Coen.

A concludere la settimana, venerdì 1 luglio alle ore 18.00, nel cortile di Palazzo Sangiuliano (piazza Università 16) andrà in scena lo spettacolo “Studio per La rosa blu” a cura degli attori di Culture possibili. Si tratta di una breve performance urbana attraverso la quale il gruppo del Laboratorio di narrazione “La Rosa Blu” vuole testimoniare la sua esperienza di incontro, attraverso il gioco e il racconto e condividerlo con altri. Un’esperienza che l’associazione Culture Possibili ha concepito e realizzato attraverso un laboratorio condotto dall’attrice Pamela Toscano e mirato all’acquisizione di nuove competenze, che a partire da training teatrale e narrazione collettiva, si ponesse l’obiettivo di condurre il gruppo alla realizzazione di drammaturgie originali rivolte a partecipanti portatori di disabilità.

Gli appuntamenti sono a ingresso libero. 

Rimani aggiornato

Università di Catania