Altro Arte Attualità News Società

Catania, la “Milano del Sud” secondo i francesi

piazza-duomo-catania“Lorsque le volcan éternue, Catane tremble” (Quando il vulcano erutta, Catania trema), sono queste le parole riportate da un quotidiano francese per descrivere la città di Catania.

La città etnea, tra le mete preferite dai turisti, è stata definita dai francesi la Milano del Sud. Sono tre i motivi a legare la Catania a Milano: è una città giovane, ricca e dinamica.

Un percorso, quello tracciato dal quotidiano, che conduce all’interno delle zone imperdibili di Catania. Il viaggio non può non iniziare dal cuore pulsante che ritma la città, la via Etnea.
Da qui il passaggio obbligatorio successivo è il mercato del pesce, definito il più vivo e pittoresco della Sicilia. Per i francesi si tratta di un’esperienza unica nel suo genere e, nonostante siano abituati alla bellezza della loro Parigi, percorrere le strade della città ornate da palazzi e chiese barocche è un vero incanto.

Ma è possibile sintetizzare la bellezza della città di Catania in un breve articolo? Loro ci hanno provato.
Ecco in che modo invitano a scoprire Catania.

Si può partire da Piazza Duomo con la celebre fontana del “Liotru”, il baroccheggiante Duomo e la maestosa Badia di Sant’Agata. Piazza Duomo è la “porta” verso la città, infatti da questa si raggiunge immediatamente la via Etnea dove è possibile ammirare numerose vetrine e le facciate delle chiese.
Ci si deve spostare per visitare un altro gioiello della città, Palazzo Biscari. Si tratta di uno degli edifici barocchi più belli conservati nella città di Catania, al punto tale che i francesi, dopo aver osservato il Palazzo, hanno scritto “on en prend plein les yeux”.
Accanto al Palazzo Biscari, un altro luogo che affascina i turisti sono Le Ciminiere. Le antiche raffinerie sono un grande esempio di rinnovamento del patrimonio industriale e offrono al loro interno numerosi eventi e appuntamenti con la cultura. È proprio in quest’area della città di Catania che è sito il Museo del Cinema nel quale viene proposto un percorso tematico interessante accompagnato dalle proiezioni delle pellicole che hanno segnato la storia del cinema, in particolare siciliano. Sempre alle Ciminiere è possibile ripercorrere le vicende storiche del nostro Paese attraverso il Museo dello Sbarco e la ricostruzione della Seconda Guerra mondiale dal punto di vista della Sicilia. Un luogo dove attraverso proiezioni, sculture, spiegazioni è possibile guardare indietro e non dimenticare la storia che ha segnato profondamente l’Europa e il mondo intero.

Un breve viaggio all’interno di Catania, che sicuramente può essere arricchito dalla visita dei luoghi tanto cari ai catanesi come il Teatro Massimo Vincenzo Bellini, il Monastero dei Benedettini e la Chiesa di San Nicolò l’Arena.

A proposito dell'autore

Agrippina Alessandra Novella

Classe '92 . “Caffè, libri e tetris di parole”, ha definito la vita così, perché sono queste le tre cose che non devono mai mancarle. Legge da quando ha scoperto che i libri le fanno vivere più vite e sin da piccola scrive ovunque, perché le cose quando si scrivono rimangono. Cresciuta a Mineo è rimasta affascinata dagli scrittori che ivi hanno avuto i natali: Paolo Maura, Luigi Capuana e Giuseppe Bonaviri. Laureata in Lettere Classiche, presso l’Università di Catania, attualmente studia Italianistica all'Alma Mater di Bologna. Redattrice e proofreader per LiveUniCT e membro FAI.