Arte Attualità News Società

Gela, scoperti sepolcri arcaici e tre necropoli d’età classica durante gli scavi

Gela-scoperte-tre-necropoli-e-sepolcri-54a3197f5fc78a9d9c51cb3cae6310d6

La storia di Gela si riversa prepotentemente in superficie con il ritrovamento di tre necropoli di età classica, durante alcuni scavi per la posa delle nuove condotte idriche operata dalla Caltaqua, l’ente che gestisce il servizio idrico in provincia di Caltanissetta.

L’avvio degli scavi, da parte dell’ente, in  cinque diversi punti della città ha permesso di riportare alla luce in via Francesco Crispi un sepolcretto di età arcaica con tre tombe, in via Legnano un lembo di strada acciottolata, in via Polizelo una necropoli di età classica con tre tombe, in via Polieno una necropoli di età classica con due tombe e in via Rieti una necropoli di età classica con quattro tombe.

Il Dott. Gianluca Calà, specialista in beni archeologici e collaboratore esterno della Soprintendenza di Caltanissetta, ha dichiarato : Grazie all’impegno della Soprintendenza ai Beni Culturali e Ambientali di Caltanissetta e alla preziosa collaborazione di Caltaqua S.p.A., sarà possibile accrescere le conoscenze dell’antica topografia gelese e arricchire ulteriormente il patrimonio culturale della città. La costante presenza degli archeologi in tutti i fronti di scavo delle varie aree urbane, consente di realizzare le fondamentali infrastrutture nel massimo rispetto del patrimonio archeologico, normalmente indisponibile, ma che viene messo in luce grazie agli scavi effettuati per la sostituzione della rete idrica effettuati da Caltaqua S.p.A. che rappresenta una Società di servizi moderna e proiettata nel futuro, fortemente impegnata nel presente e con un grande rispetto per il passato”.

Gli scavi, finanziati con fondi PO FESR, dovranno essere portati a termine e rendicontati entro il 31 dicembre 2015, pertanto al fine di garantire l’apertura contemporanea di cinque siti di scavo archeologico, la stessa Caltaqua ha individuato quattro archeologi il dottor Angelo Mondo, della dottoressa Ivana Vacirca, della dottoressa Alice Bifarella e della dottoressa Marina Congiu, che coadiuveranno il dottor Gianluca Calà, incaricato dall’impresa esecutrice dei lavori Kronos (soc.coop.).

Simona Lorenzano

Cresciuta ad Agrigento, terra in cui ha respirato la grecità a pieni polmoni, consegue la maturità presso il Liceo Classico Empedocle. La passione per la salute e il benessere la spingono a laurearsi in Infermieristica a Catania. Scrive su Live UniCT sin dal primo anno di università e continua a coltivare il suo amore per la scrittura, la musica e le discipline umanistiche. Per citare Plinio il Vecchio: “Non lasciar passare neanche un giorno senza scrivere una riga”.