Attualità

Acitrezza, ancora parcheggiatori abusivi. La testimonianza di un cittadino

acitrezza

Trovare un parcheggio durante l’estate, si sa, è impresa assai ardua. Tutto ciò diventa ancora più problematico se bisogna pagare sia le strisce blu, sia i parcheggiatori abusivi. Ecco come una bellissima giornata pensata all’insegna del relax ma può trasformarsi in un incubo dominato dal nervosismo.

Su La Sicilia negli scorsi giorni è stata segnalata una situazione simile. Un cittadino arriva ad Acitrezza, trova fortunatamente un posto libero verso le 13.05 ma, dopo aver parcheggiato, gli si avvicina il solito parcheggiatore abusivo che richiede la “tariffa” di un euro e gli ricorda  che dopo poco sarebbe iniziato il servizio delle strisce blu. Sembrerebbe una situazione paradossale ma “è sempre stato così”, ha risposto il parcheggiatore alle proteste del giovane. Come riportato dalla testimonianza, i vigili urbani erano in zona ma non vi è stato nessun intervento sulle moltissime auto che si trovavano in divieto di sosta, solo qualche multa da parte degli ausiliari del traffico. “Ma si può vivere così?”, “Il sindaco dove sta?”, sono queste le domande che il cittadino,uno dei tanti catanesi esasperati dalla situazione, si è posto.

L’insistenza degli abusivi sta difatti diventando una routine tollerata dalle autorità preposte all’ordine e al controllo, quasi al pari di un’attività lecita. Tutto ciò non solo innervosisce i cittadini, ma con l’arrivo della bella stagione, scoraggerà sicuramente innumerevoli turisti. E allora a cosa servono gli annunci, le promesse, i progetti? Bisogna agire per la salvaguardia di tutti, chi ignora i problemi della comunità non è fatto per amministrare.