Attualità News Università

Affitti per fuori sede: calo dei prezzi, ma immobili fatiscenti

affitto-nero

Periodo di esami, ma anche di ricerca casa per gli studenti fuori sede appena ammessi e per coloro che si apprestano ad un nuovo anno accademico. Una popolazione di circa 30 mila studenti. L’ERSU mette a disposizione per loro pochi posti letto che ovviamente non bastano per tutti. Qualcosa però sta cambiando rispetto agli anni passati. Infatti tra i test di ammissione e crisi, il numero degli studenti è diminuito e anche il prezzo degli affitti, secondo le associazioni di categoria,  è calato con una percentuale tra il 5 e il 20%.

Sconcerta però che solo circa il 20% ha un contratto registrato,  anche perché i controlli sono pressoché nulli e tutto viene fatto in nero. Tra le altre cose, spesso gli immobili affittati non rispettano le norme vigenti in materia di sicurezza.

Molti studenti non sanno che possono godere di sgravi fiscali previsti dalla legge, ma che per essere sfruttati richiedono un contratto registrato. Gli studenti fuori sede hanno la possibilità di detrarre il costo del canone di locazione dal proprio reddito o da quello del familiare su cui sono a carico. Inoltre, è possibile usufruire del bonus affitto dell’ERSU,  che mette a  disposizione un fondo per compensare la mancanza di posti letto per gli studenti fuori sede.  Tutti questi problemi potrebbero essere risolti con alcune soluzioni, una delle quali sarebbe la realizzazione di un campus universitario,  di cui si era parlato anche in campagna elettorale,  ma per il momento è tutto fermo.

Per cui l’unica soluzione è rivolgersi al mercato degli affitti con tutti i rischi che spesso si corrono, perché molti studenti che ricercano alloggio sono alla prima esperienza nel cercare casa. Come molti di loro sostengono, i primi anni si è molto a rischio di “fregature”. Poi inserendosi nella città, e tramite amici e colleghi e con maggiore esperienza, si riescono ad evitare più facilmente i tipici problemi dello studente fuori sede.

Un consiglio che si può dare a chi cerca casa e non ha molta esperienza è quello di rivolgersi ad associazioni quali il Sicet (Sindacato Inquilini Casa E Territorio) o il Sunia (Sindacato Unitario Nazionale Inquilini) che hanno a disposizione delle guide sugli affitti e sono a disposizione per chiarimenti e dubbi.