Attualità Catania Politica Società Università di Catania

Migranti trasferiti al CUS, il Rettore: “L’accoglienza dei superstiti un atto di civiltà”

[Best_Wordpress_Gallery id=”197″ gal_title=”Incidente autoarticolato al Porto”] Il rettore dell’Università di Catania Giacomo Pignataro interviene sulla tragedia del barcone carico di migranti naufragato nel Canale di Sicilia e sottolinea che la decisione di ospitare i superstiti nei locali del Cus Catania rappresenta un atto dovuto di civiltà e solidarietà.

«L’emergenza dei migranti – afferma il rettore Pignataro – vede tutte le istituzioni cittadine in prima linea,  e anche l’Università, luogo di cultura e integrazione tra popoli, ha l’obbligo di aiutare queste persone, sopravvissute ad un’immane tragedia. Per questo – continua il rettore – abbiamo deciso di concedere, pur tra mille difficoltà organizzative, i locali del Cus a superstiti e soccorritori. Questa decisione ci ha ovviamente obbligato a sospendere momentaneamente tutte le attività del Centro. Tali attività riprenderanno comunque in tempi brevi, quelli strettamente necessari al trasferimento dei superstiti nelle strutture adeguate».

Leggi anche: Emergenza migranti – Gli sbarcati sistemati nelle palestre del CUS Catania