In Copertina Università in pillole

Università italiane crollano da anni: 3 edifici su 4 hanno più di 40 anni

Le Università italiane crollano da anni: è questa la triste verità del nostro paese. Le cause sono molteplici ma soprattutto dovute al maltempo. Di seguito la situazione negli ultimi anni.

Gli edifici universitari crollano da anni. È questa la triste realtà del nostro paese. Infatti, 3 edifici su 4 delle scuole e delle università in Italia hanno più di 40 anni. Tuttavia, negli ultimi anni si sono registrati svariati crolli di tetti e allagamenti di aule. E secondo un report, da settembre 2021 ad ora, e quindi in poco più di un anno, ci sono stati 10 casi di crolli o distacchi di intonaco nelle scuole e nelle università italiane.

Sedi, aule, laboratori, residenze: queste sono le infrastrutture universitarie spesso lasciate nelle loro attuali condizioni. causa della mancanza di finanziamenti e di fondi. Tra le tante università italiane che hanno riscontrato danni nel corso degli anni, vi è anche Unict.

Allagamenti ad Unict

Le università italiane, nel corso degli anni, hanno subito dei disastri sia a causa del maltempo ma anche a causa delle condizioni di quest’ultime. Infatti, nell’ottobre del 2021, durante il nubifragio che ha visto la città di Catania distruggersi e allagarsi, hanno subito dei danni anche le università. Basti pensare alla cittadella allagata o al dipartimento di Economia invaso di acqua. Ancora, nel 2018 sempre durante il nubifragio si allagò l’aula magna della Cittadella la cui acqua proveniva dai tetti. 

Nel 2021 il ministero dell’università e della ricerca ha messo a disposizione 1 miliardo di euro fino al 2035 per finanziare e mettere in sicurezza gli atenei italiani. Nel 2021 sino stati erogati per il fondo edilizia 75 milioni di euro. Dunque, i finanziamenti ci sono stati ma i lavori e la messa in sicurezza ci sono stati?

Crolla il tetto all’Università di Cagliari

Lo scorso 18 ottobre è crollato il tetto dell’aula magna dell’Università di Cagliari dove fino a pochi minuti prima gli studenti erano all’interno. Fortunatamente l’accaduto non ha riportato nessun ferito poiché l’episodio è avvenuto poco dopo le ore 20 quando il dipartimenti di Geologia era già chiuso. Ma, i finanziamenti ci sono stati poiché nel 2021 alla stessa Università di Cagliari sono stati erogati 1 milione e 156 mila euro per la messa in sicurezza e per i lavori di ristrutturazione. E quindi, non si spiega come mai si è verificato tale episodio.

Crollo soffitto Politecnico di Milano

Nel 2018, a causa del maltempo, il soffitto di un’aula del Politecnico di Milano è crollato. Gli studenti, durante una lezione, si sono visti crollare il soffitto addosso. Tale episodio è stato ricollegato al maltempo e cioè a causa di un’infiltrazione causata dal forte temporale.

Fortunatamente, nonostante tale episodio verificatosi durante le ore di lezione, nessuno studente è rimasto ferito.

Allagata l’Università di Salerno

Il maltempo che ha attraversato la regione Campania il mese scorso non ha risparmiato neanche l’università. Infatti, a causa dei forti temporali anche l’Unisa si è allagata a causa di un’infiltrazione al solaio. In fuga gli studenti che sono stati sfiorati dal crollo di parte del soffitto precipitato sul pavimento, proprio mentre stavano passando diversi ragazzi. Fortunatamente non ci sono stati feriti tra gli studenti e il personale.

A proposito dell'autore

Noemi Costanzo

Nasce a Ragusa il 29 ottobre 1996, è attualmente laureanda in lingue e culture europee. Ha vissuto in Francia, innamorata della lingua francese, di Parigi e del pain au chocolat. Appassionata di slow travel, ama immergersi nelle culture del mondo, esplorando nuovi posti e conoscendo nuove persone. Sogna una vita in America e una carriera nel giornalismo.
Coordinatrice della redazione di LiveUnict da luglio 2021.