Attualità

Bonus trasporti: come richiederlo e a chi spetta

Bonus trasporti
Bonus trasporti: diventa sempre maggiore la platea dei beneficiari dell’incentivo ministeriale. Verranno erogati fino a 60 euro a persona per l'acquisto di abbonamenti per il trasporto pubblico.

Bonus trasporti di 60 euro si apre a nuove categorie. Tutte le domande relative dovranno essere presentate dal mese di settembre.

Di cosa si tratta

Via libera, da settembre, al bonus trasporti: un incentivo di 60 euro per l’abbonamento annuale o mensile ai mezzi del trasporto pubblico locale. Per poter mitigare l’impatto del caro energia, soprattutto su studenti e lavoratori con un reddito sotto i 35mila euro, i ministri del Lavoro, Andrea Orlando, e delle Infrastrutture e mobilità sostenibili, Enrico Giovannini hanno istituito un fondo da circa 100 milioni di euro che erogherà un buono fino a 60 euro per l’acquisto di abbonamenti per il trasporto pubblico.

Bonus trasporti: info utili

Per poter ottenere il bonus trasporti sarà necessario però attendere il decreto attuativo che sarà emanato nei prossimi 60 giorni. Una volta pubblicato, da quella data e fino al 31 dicembre 2022 sarà possibile ottenere l’incentivo. Questo si potrà utilizzare per l’acquisto di abbonamenti per i servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale o ancora per i servizi di trasporto ferroviario nazionale. Attraverso il decreto, saranno180 milioni i fondi messi a disposizione per quest’anno e il valore del bonus sarà di circa 60 euro a persona, quindi pari al 100% della spesa da sostenere per l’acquisto dell’abbonamento per tutti i lavoratori, studenti e pensionati.

Chi potrà usufruire dell’incentivo

Il bonus trasporti sarà riconosciuto alle persone fisiche che, nel corso dell’anno 2021, avranno conseguito un reddito complessivo non superiore a 35.000 euro. Questo, infatti, unico requisito richiesto per accedervi. Secondo il decreto Aiuti-bis, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 9 agosto e in vigore dal 10 agosto, il buono sarà nominativo e utilizzabile per l’acquisto di un solo abbonamento per persona. Inoltre non sarà cedibile a terzi e resterà fuori dal reddito imponibile del beneficiario senza aver alcun effetto anche nel calcolo dell’Isee. L’acquisto deve essere effettuato entro la data del 31 dicembre 2022.

Bonus trasporti: come richiederlo

Una volta attivata la nuova piattaforma digitale (www.bonustrasporti.lavoro.gov.it), i richiedenti potranno far richiesta per il bonus trasporti attraverso la modalità online, come ormai avviene per quasi tutte le richieste di indennità. Per potervi accedere, tutti gli interessati al bonus trasporti dovranno essere in possesso delle credenziali di accesso per comunicare con le pubbliche amministrazioni, scegliendo tra:

  • SPID, Sistema Pubblico di Identità Digitale;
  • CIE, Carta d’Identità Elettronica

Agevolazioni anche per il 2023

Il bonus trasporti, introdotto rispettivamente nel 2022 come una misura “emergenziale” per contrastare la crisi energetica in corso, potrebbe essere ripresentato persino nel corso del 2023. Lo stesso ministro del Lavoro, Andrea Orlando, aveva accennato ad una vaga possibilità di rendere strutturale questa indennità anche per l’anno successivo.

 18App, richieste in scadenza per i nati nel 2003: come ottenerlo