Università di Catania

UNICT – Dottorati di ricerca 2022/2023: bando in scadenza

laurea tocco
Il bando per partecipare al concorso per i dottorati di ricerca dell'Università di Catania è in scadenza: tutte le informazioni utili a riguardo per potersi candidare.

Il bando per candidarsi ai corsi di Dottorato di Ricerca per l’anno 2022/2023 all’Università di Catania è in scadenza. Infatti, il tempo per poter fare domanda di partecipazione al concorso scadrà il prossimo 3 agosto 2022. Si tratta del 38° ciclo di dottorati per l’Università di Catania e i corsi previsti saranno 19, con 141 posti totali messi a disposizione.

Posti, domanda di partecipazione e requisiti

Nello specifico, i posti con borsa di studio, finanziati da diversi enti, saranno 120 mentre 21 posizioni saranno senza borsa. Per poter inoltrare la domanda di partecipazione sarà necessario fare richiesta eseguendo l’opportuna procedura telematica, accessibile tramite il Portale Studenti Unict.

In merito ai requisiti, si ricorda che per candidarsi alla posizione del dottorato è necessaria una laurea di livello magistrale o equivalente. Tuttavia, è permessa l’iscrizione con riserva per chi conseguirà il titolo magistrale entro il 15 ottobre 2022.

Dottorati: corsi con accesso per titoli e prova orale

  • Agricultural, Food, and Environmental Science (settore Agraria – Internazionale, sede consociata: Federal University of Viçosa, Minas Gerais, Brazil; 9 posti);
  • Basic and Applied Biomedical Sciences (settore Medicina e Chirurgia; 5 posti);
  • Biomedicina traslazionale (settore Medicina e Chirurgia – Internazionale, sedi consociate: Università di Granada e Università di Copenaghen; 5 posti);
  • Biotecnologie (settore interdisciplinare; 5 posti);
  • Economics, Management and Decision Making (settore Economia; 6 posti);
  • Informatica (settore Informatica; 10 posti);
  • Ingegneria dei sistemi, energetica, informatica e delle telecomunicazioni (settore Ingegneria industriale e dell’Informazione; 20 posti);
  • Neuroscienze (settore Medicina e Chirurgia; 5 posti);
  • Processi formativi, modelli teorico-trasformativi e metodi di ricerca applicati al territorio (settore Scienze della Formazione; 5 posti);
  • Scienza dei materiali e Nanotecnologie (settore Scienze matematiche, fisiche, naturali; 7 posti);
  • Scienze chimiche (settore Scienze matematiche, fisiche, naturali; 5 posti);
  • Scienze dell’Interpretazione (settore Lettere e Lingue; 5 posti);
  • Scienze della Terra e dell’ambiente (settore Scienze matematiche, fisiche, naturali; 9 posti);
  • Scienze per il patrimonio e per la produzione culturale (settore Patrimonio culturale; 6 posti);
  • Scienze politiche (settore Scienze politiche; 6 posti);
  • Sistemi complessi per le Scienze fisiche, socio-economiche e della vita (settore multidisciplinare; 6 posti);
  • Valutazione e mitigazione dei rischi urbani e territoriali (settore Ingegneria e Architettura; 9 posti).

Corsi con accesso per titoli, prova scritta e orale

  • Fisica (settore Scienze matematiche, fisiche, naturali; 12 posti);
  • Giurisprudenza (settore Giurisprudenza; 6 posti).