Scuola

Carta del docente, 500 euro: bonus confermato ed esteso per il 2022/2023

bonus docenti
Carta del docente, 500 euro: confermato anche per il prossimo anno il bonus che permette agli insegnanti per effettuare degli acquisiti utili al loro lavoro.

Carta del docente, 500 euro confermati anche per il prossimo anno scolastico 2022/2023. Infatti, in molti temevano che non ci sarebbe stata una riconferma di un incentivo che, a dispetto delle polemiche, negli ultimi anni ha permesso ad alcuni docenti di usufruire di diverse agevolazioni utili per il loro impiego. Le novità a proposito della Carta del docente sono diverse, a cominciare dall’estensione del bonus anche ai precari. Ecco quindi un approfondimento sugli ultimi aggiornamenti riguardanti il bonus docenti 500 euro.

Carta del docente, 500 euro: in cosa consiste

La carta del docente non è altro che un incentivo che permette agli insegnanti di fare degli acquisti che possono essere utili per la loro formazione e per lo svolgimento della loro attività lavorativa. Infatti, essa prevede che i docenti possano acquistare beni come i seguenti:

  • iscriversi a corsi di aggiornamento o qualificazione accreditati presso il Ministero dell’Istruzione;
  • prodotti informatici hardware e software;
  • libri e riviste, cartacei e digitali, che siano coerenti con il profilo professionale del docente;
  • biglietti per musei ed eventi culturali;
  • iscriversi a corsi di laurea, sia triennale, che magistrale o a ciclo unico, che siano coerenti con il profilo professionale;
  • iscriversi a master universitari o corsi post-laurea coerenti con il profilo professionale del docente.

Bonus docenti: a chi spetta

Il bonus docenti è rivolto a tutti i docenti che siano di ruolo a tempo indeterminato, assunti nelle scuole sia a tempo pieno che a tempo parziale. Inoltre, sono compresi nell’iniziativa tutti quei docenti che al momento stanno svolgendo un periodo di formazione o di prova, e anche i docenti che sono stati dichiarati inidonei per ragioni di salute. Infine, l’incentivo spetta anche ai docenti di scuole all’estero, agli insegnanti delle scuole militari ed esso dovrebbe essere esteso anche ai precari.

Carta del docente: valore e validità

Come anticipato, il valore della Carta del docente, anche nota come bonus docenti, è pari a 500 euro che vengono rinnovati di anno in anno. Tuttavia, il credito non viene annullato se non è speso entro la data di scadenza, che coincide con il 31 agosto. Infatti, esso verra sommato al bonus di 500 euro dell’anno scolastico successivo e quindi la scadenza si sposterà al 31 agosto 2023.

Questo perché la validità dell’incentivo è di due anni scolastici dal momento dell’emissione: infatti, entro il prossimo 31 agosto sarà disponibile il credito emesso dall’anno 2020/2021 in poi, ma dopo quella data non sarà più utilizzabile.