Attualità

Bonus cultura, via ai buoni per i nati nel 2003: tutte le info utili

Bonus cultura: manca ormai pochissimo, e finalmente i nati nel 2003 potranno reclamare i propri buoni da 500 euro. Quando scadranno? E per cosa potranno essere spesi?

Bonus cultura: mancano pochissimi giorni al via ufficiale dell’edizione 2022/23 del bonus, quest’anno dedicato a coloro i quali sono nati nel 2003. I 500 euro offerti ai neo diciottenni dallo Stato potranno essere utilizzati nei più disparati ambiti: ma come fare per riceverli? Quando avrà scadenza il buono statale? E dove potrà essere speso?

Bonus cultura: attivazione e scadenza

Coloro i quali sono nati nel 2003 – e quindi divenuti maggiorenni nel 2021 – potranno attivare il proprio bonus a partire dal prossimo 17 marzo: da allora e fino al 31 agosto si avrà modo di generare il proprio buono, registrandosi sul sito dedicato alla 18app; si ricordi che, per farlo, bisognerà essere in possesso dello SPID, o della carta d’identità elettronica (CIE).

Una volta ottenuto il buono, non sarà necessario spenderlo in un’unica soluzione: potrà essere frazionato e spendibile in negozi fisici e online, fino all’esaurimento del fondo concesso dallo Stato. I neo diciottenni, tuttavia, dovranno tenere a mente la data del 28 febbraio 2023, giorno della scadenza del bonus: esso andrà perciò speso entro e non oltre quella data, pena la perdita dei soldi rimasti, caricati sulla 18app.

Bonus cultura: dove spenderlo

Per coloro i quali hanno compiuto diciott’anni nel 2021, dunque, è quasi giunto il momento di reclamare il proprio bonus, da spendere entro il prossimo febbraio: ma dove spenderlo? Sebbene consultando il sito 18app sia possibile osservare presso quali siti (tra cui è possibile ricordare noti nomi come Amazon e Spotify) e negozi fisici sia possibile spendere, anche in modo frazionato, il proprio buono, gli ambiti entro i quali potrà essere utilizzato saranno:

  • Corsi di lingua straniera, teatro o musica;
  • biglietti o abbonamenti per musei, parchi, monumenti;
  • biglietti o abbonamenti per teatri e danza;
  • biglietti d’ingresso presso circhi, fiere culturali, ingressi ai festival;
  • prodotti audiovisivi e musicali, dunque DVD, CD, musica online, vinili;
  • biglietti e abbonamenti ai cinema;
  • biglietti e abbonamenti ai concerti.

     Bonus cultura, 500 euro per i neo 18enni: come funziona


     

Università di Catania