Attualità

Obbligo vaccino over 50, multe “lente”: si potranno pagare anche in autunno

A partire dal 1° febbraio scatta l'obbligo vaccinale contro il covid-19 per tutti gli over 50. Tuttavia, colore che non rispetteranno le regole andranno in contro ad una sanzione.

Secondo il nuovo decreto, a partire dal 1° febbraio scatteranno le multe per tutti gli over 50 non vaccinati. Tuttavia, coloro che non rispetteranno tale regola andranno in contro ad una sanzione pari a 100 euro. Tale sanzione è prevista per tutti coloro che non avranno completato il ciclo vaccinale nei termini previsti o saranno completamente non vaccinati.

L’Agenzia delle entrate notificherà la sanzione e prima dell’avviso di debito, il soggetto non vaccinato, riceverà una comunicazione di avvio del procedimento. Il soggetto multato, potrà decidere di pagare oppure inviare entro 10 giorni all’azienda sanitaria locale d’eventuali esenzioni o altre ragioni che motivino concretamente la mancanza di vaccinazione contro il covid-19.

Tuttavia, l’Azienda Sanitaria locale studierà le motivazione della mancata vaccinazione e se non ritiene che le ragioni siano valide entro i successivi 180 giorni invierà una notifica all’Agenzia delle entrate. Il destinatario avrà a disposizione 60 giorni per pagare la multa o 30 giorni per procedere a livello legale presentando ricorso. Infatti, da febbraio si arriverà all’autunno e i tempi potrebbero allungarsi visto che le multe non potranno scattare per ovvie ragioni tutte il 1° febbraio. Inoltre, in caso di sentenza di condanna, il soggetto non vaccino, potrebbe anche essere costretto a pagare le spese di giudizio.

Università di Catania