Lavoro, stage ed opportunità

Concorso esercito, il nuovo bando: requisiti e dettagli

concorso esercito
Concorso esercito, aperto il bando per 23 tenenti in servizio permanente: ecco tutte le informazioni più utili per coloro che vorrebbero partecipare.

Concorso esercito italiano: aperto il bando per il reclutamento di 23 tenenti in servizio permanente del ruolo normale dell’Arma dei trasporti e dei materiali, del Corpo degli ingegneri, del Corpo sanitario e del Corpo di commissariato dell’Esercito.

In Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, è stato pubblicato questo bando, ma come partecipare? Quali sono i requisiti fondamentali richiesti? Ecco tutte le informazioni utili per coloro che sono essere interessati a partecipare.

Concorso esercito: i posti disponibili

Il concorso indetto dall’esercito italiano ha la finalità di nominare tenenti in servizio permanente nei ruoli normali dell’Esercito, quali:

  •  Tre tenenti nel ruolo dell’Arma dei trasporti e dei materiali dell’Esercito: due posti per laureati in ingegneria elettronica (LM 29), un posto per laureati in ingegneria meccanica (LM 33).;
  • Undici tenenti nel ruolo normale del Corpo degli ingegneri dell’Esercito: un posto per laureati in ingegneria aeronautica (LM 20), ovvero aerospaziale e astronautica; un posto per laureati in ingegneria delle telecomunicazioni (LM 27); un posto per laureati in ingegneria elettronica (LM 29), un posto per laureati in ingegneria informatica (LM 32), informatica (LM 18) ovvero sicurezza informatica (LM 66); un posto per laureati in ingegneria meccanica (LM 33); quattro posti per laureati in ingegneria civile (LM 23); ingegneria dei sistemi edilizi (LM 24); architettura e ingegneria edile/architettura (LM 4) con abilitazione all’esercizio della professione; due posti per laureati in scienze chimiche (LM 54);
  • Sei tenenti nel ruolo normale del Corpo sanitario dell’Esercito: quattro posti per laureati in medicina e chirurgia (LM 41) con abilitazione all’esercizio della professione; un posto per laureati in medicina veterinaria (LM 42) con abilitazione all’esercizio della professione; un posto per laureati in farmacia e farmacia industriale (LM 13) con abilitazione all’esercizio della professione;
  • Tre tenenti nel ruolo normale del Corpo di commissariato dell’Esercito: due posti per laureati in giurisprudenza (LMG/01); un posto per laureati in scienze dell’economia (LM 56) ovvero scienze economico-aziendali (LM 77).

Gli interessati e possessori dei titoli di studio richiesti possono presentare domanda o per l’Arma dei trasporti e materiali, o per il Corpo degli ingegneri: è importante ricordare, però, che non è possibile concorrere contemporaneamente per entrambi i canali reclutativi.

Chi può partecipare

Al concorso esercito italiano possono partecipare i cittadini della Repubblica di entrambi i sessi: di conseguenza, le disposizioni date, in mancanza di espressa indicazione, sono riferite ai concorrenti di entrambi i sessi.

Il numero dei posti disponibili e la loro ripartizione per tipologia e gruppo di lauree magistrali, però, potranno subire modifiche fino alla data di approvazione della relativa graduatoria finale.

Inoltre, l’amministrazione della difesa si riserva la possibilità, nel caso di eventi avversi di carattere eccezionale che impediscano ad un certo numero di candidati di presentarsi nei tempi e nei giorni previsti per l’espletamento delle prove di concorso, di prevedere delle sessioni di recupero delle prove stesse.

Difesa concorsi: scadenze ed informazioni aggiuntive

I concorsi, per titoli ed esami, per il reclutamento di 23 tenenti in servizio permanente del ruolo normale dell’Arma dei trasporti e dei materiali, del Corpo degli ingegneri, del Corpo sanitario e del Corpo di commissariato dell’Esercito, sono in scadenza fiorno 2 gennaio 2022.

Pertanto, si ricorda a coloro che vorranno partecipare di iscriversi in tempo.

Per ulteriori informazioni, comunque, è sicuramente utile andare nel sito del Ministero della Difesa.