Scuola

Green pass a scuola obbligatorio: come saranno i controlli

green pass a scuola
Manca poco all'inizio dell'anno scolastico. Ecco come si svolgeranno i controlli negli istituti scolastici e verso chi sono rivolti.

Tra pochi giorni anche per gli istituti scolastici entrerà in vigore l’obbligo della certificazione verde. In questi giorni molti istituti si stanno preparando alle verifiche che, come ha ricordato il ministro Bianchi, riguarderanno solo gli il personale scolastico. Vediamo, quindi, come funzioneranno le verifiche del green pass a scuola.

Green pass scuola: in arrivo piattaforma del Ministero

Il Ministero dell’Istruzione ha annunciato l’arrivo a breve di una nuova piattaforma che consentirà la verifica giornaliera del green pass a scuola. Tuttavia, la piattaforma sarà operativa solo dopo il 10 settembre.

Sono ancora diversi gli step necessari per la piattaforma di controllo della certificazione verde a scuola. Il primo arriva dal Garante della Privacy, che dovrà approvare le schede tecniche. Dopodiché servirà un provvedimento che approvi a livello nazionale la modifica. Quindi serviranno altri giorni di test per verificare il corretto funzionamento della piattaforma.

Chi controllerà il green pass a scuola

Sembra ancora piuttosto lontana l’approvazione della piattaforma per gli istituti scolastici. Chi controllerà il green pass, nel frattempo?

L’ipotesi più probabile è che sia un collaboratore scolastico a verificare manualmente che gli ingressi del personale avvengano solo se muniti di green pass, tramite l’app VerificaC19. L’addetto dovrà quindi verificare il possesso della certificazione verde e comunicare eventuali trasgressioni.

La situazione green pass a scuola per gli studenti

Se la maggior parte degli insegnanti in Italia ha già da tempo completato il ciclo vaccinale, lo stesso non si può dire per gli studenti (che, ricordiamo, non hanno l’obbligo del green pass a scuola). Le percentuali variano da regione a regione. Tuttavia, a livello nazionale nella fascia 12-19 anni hanno completato il ciclo solo il 30% degli studenti, mentre il 53% ha ricevuto almeno la prima dose.

In alcune regioni, come il Lazio, la Regione preparerà oltre 18mila test salivari per la prima tranche di verifiche nelle scuole. I test verranno svolti ogni due settimane e interesseranno gli studenti di scuole elementari e scuole medie.


Green Pass per trasporti, scuola e università: cosa cambia dal 1° settembre