Scuola

Green pass a scuola, chi lo controlla? Le spiegazioni del ministro Bianchi

Green pass
Il rientro a scuola è assicurato ma necessaria la certificazione verde "per garantire la sicurezza dei più fragili" queste le parole del ministro Bianchi, che crede si aspetta grande collaborazione dai presidi.

L’estate sta per concludersi e settembre è alle porte, con lui anche l’inizio della scuola. Il ministro Bianchi esprime la sua visione sull‘inizio del nuovo anno scolastico 2021/22 e sull’utilizzo del green pass a scuola.

Siamo pronti per tornare a scuola. Stiamo lavorando con decine di migliaia di persone per arrivare a questo“. È così, con il rientro in presenza “definitivo”, che il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi affronta la questione della riapertura in presenza del nuovo anno scolastico. I presidi, secondo il ministro, avranno un ruolo fondamentale in questo anno scolastico nella verifica di Green Pass e personale vaccinato.

News scuola: green pass per studenti?

Il Green pass non riguarda gli studenti della scuola ma solo gli studenti universitari. La scuola opera su classi di persone che si conoscono e c’è la possibilità di verifiche quotidiane della situazione. Nell’Università la situazione è diversa: i ragazzi sono tutti maggiorenni, si muovono molto“. Sono queste le parole del ministro Bianchi nel corso dell’incontro in videoconferenza con i rappresentanti del Forum nazionale delle associazioni dei genitori della scuola (Fonags).

Lo controlleranno i presidi“, ha spiegato Bianchi, aggiungendo che “stiamo facendo un grande lavoro con loro e con l’Autorità della Privacy per avere uno strumento semplice e facile che permetta loro di verificare tutte le mattine chi ha il disco verde o il disco rosso.

Il green pass è uno strumento prezioso per garantire sicurezza e tutela dei più fragilitiene a sottolineare il ministro -. Come ho già detto, sosterremo le scuole nella sua applicazione. Proprio in queste ore si stanno svolgendo degli appositi incontri tecnici. La scuola è una grande comunità che, tutta insieme, sta lavorando con convinzione per il rientro in classe“.


Green Pass per trasporti, scuola e università: cosa cambia dal 1° settembre