Attualità

Bonus affitto 2021: come fare domanda

bonus affitto
Bonus affitto 2021: di seguito le informazioni su come ottenere i contributi a fondo perduto per la riduzione del canone di locazione del Decreto Ristori.

Da ieri, 6 luglio fino al 6 settembre, sarà possibile presentare domanda per il bonus affitto 2021 per ottenere i contributi a fondo perduto per la riduzione del canone di locazione introdotti dal Decreto Ristori. I contributi che si potranno ottenere, per compensare le perdite che derivano da una riduzione del canone di locazione, arriveranno a un massimo di 1.200 euro (Il beneficio copre un importo pari al 50 per cento dell’ammontare complessivo delle rinegoziazioni in diminuzione)

I documenti utili

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato tutti i documenti utili per i locatori che hanno intenzione di accedere al beneficio:

  • il modello per la domanda;
  • le istruzioni per la compilazione;
  • la guida informativa con una panoramica sull’agevolazione.

L’importo del bonus affitto 2021 per i locatori a cui si ha diritto è commisurato alla riduzione delle somme richieste per gli immobili a uso abitativo relative alle mensilità di tutto il 2021, già accordate e comunicate all’Agenzia delle Entrate, o comunque da accordare e comunicare, entro il 31 dicembre 2021.

I requisiti per la domanda

  • Può essere richiesto dai proprietari di casa, i soggetti che concedono in locazione un immobile a uso abitativo. Il beneficio spetta sia ai locatori persone fisiche non titolari di partita Iva, sia ai locatori, persone fisiche o soggetti diversi, titolari di partita IVA;
  • la locazione deve risultare in essere alla data del 29 ottobre 2020;
  • il contratto di locazione deve riguardare un immobile adibito a uso abitativo, situato in un comune ad alta tensione abitativa che costituisce l’abitazione principale del conduttore;
  • il contratto deve essere stato rinegoziato a partire dal 25 dicembre 2020 in diminuzione per tutto il 2021 o per una parte dell’anno con un risparmio, quindi, sull’affitto per il conduttore;
  • la rinegoziazione con riduzione del canone deve essere comunicata, entro il 31 dicembre 2021, all’Agenzia delle entrate tramite il modello RLI. (Questa ultima operazione, quindi, può essere effettuata anche dopo la presentazione della domanda per ottenere il contributo a fondo perduto).

Come presentare la domanda

Coloro che hanno i requisiti per richiedere il bonus affitto 2021, quindi, hanno a disposizione due mesi di tempo per procedere con l’inoltro della domanda. L’Istanza deve essere predisposta esclusivamente utilizzando il servizio web disponibile sul portale dell’Agenzia delle Entrate.

Coloro che hanno le carte in regola per ottenere il contributo a fondo perduto del bonus affitto 2021 possono utilizzare la procedura web per la domanda accedendo al portale con una delle credenziali previste:

  • Identità digitale SPID (Sistema Pubblico dell’Identità Digitale);
  • CIE (Carta di Identità Elettronica);
  • Entratel /Fisconline;
  • (CNS) Carta Nazionale dei Servizi.

Inoltre, nella domanda per richiedere il bonus affitti dovranno essere inseriti i dati personali del richiedenti.

  • codice fiscale del locatore, persona fisica o persona non fisica, che richiede il contributo e il codice fiscale del legale rappresentante del soggetto che richiede il contributo, se diverso dalla persona fisica o minore o ancora interdetto;
  • Iban del conto corrente intestato al locatore che richiede il contributo;
  • rinuncia al contributo in caso di istanza già inviata;
  • dati del contratto o dei contratti relativi ad immobili situati in comuni ad alta densità abitativa e che costituiscono l’abitazione principale del locatario, oggetto di rinegoziazione,
    data di inizio e fine del nuovo canone rinegoziato;
  • importo del canone annuo prima e dopo la rinegoziazione con l’indicazione della quota di possesso del locatore che richiede il contributo.

Tutti i dettagli sulla misura sono disponibili nella guida pubblicata il 6 luglio 2021 dall’Agenzia delle Entrate. Tuttavia, solo dopo il 31 dicembre 2021 l’Agenzia delle Entrate distribuirà le risorse stanziate sulla base del rapporto tra l’ammontare dei fondi disponibili e i contributi richiesti.

Speciale Test Ammissione