Catania

Catania, maestra morta per Covid: studenti donano ulivo per ricordarla

ulivo ramo
Il ricordo della maestra Gabriella Bruno, giovane vittima di Covid-19, rimane vivo nei cuori degli studenti e di tutto l'istituto nel quale insegnava

Un ulivo in dono alla maestra scomparsa dai suoi studenti e dal personale dell’istituto in cui insegnava. Deceduta il 26 marzo perchè vittima della pandemia, la docente Gabriella Bruno, 52enne, ha lasciato un grande e positivo ricordo nelle persone che l’hanno conosciuta. Oltre ai suoi affetti, tutto l’istituto “Tomasi Di Lampedusa” di Gravina di Catania, piange la sua scomparsa.

Dopo un anno scolastico caratterizzato dalle difficoltà dovute all’epidemia da Covid-19 tutti gli insegnanti, gli studenti e il personale hanno incontrato i familiari della maestra, nell’aiuola della sede e nel plesso Bolano.

Gli alunni, inoltre, hanno voluto dedicare alla maestra un libro pieno di poesie e disegni e hanno regalato una targa alla famiglia, con la scritta: “Il sapere il tuo strumento di lavoro, la pazienza la tua fedele compagna, il tuo sorriso ha illuminato il cammino di tanti piccoli alunni. Grazie!“.

L’incontro è avvenuto alla presenza del sindaco di Gravina Massimiliano Giammusso e dell’assessore alla Pubblica istruzione Valentina Cavallaro.

Rimani aggiornato