Terza Pagina

Reddito di cittadinanza: le date per i pagamenti di giugno

reddito di cittadinanza
Quando saranno versati i pagamenti del Reddito di Cittadinanza del mese di giugno? Ecco le date fissate e tutte le informazioni più utili a chi lo percepisce.

I beneficiari del Reddito di cittadinanza entro quando dovranno aspettarsi il versamento dei pagamenti di giugno 2021? Come di consueto, il caricamento dell’importo sulle card  Rdc avverrà in due tranche. La prima cade nella data del 15 giugno e la seconda in quella del 27. Andiamo a scoprire, quindi, quali beneficiari riceveranno l’assegno nella prima e nella seconda data.

Data del 15 giugno 2021

Il versamento anticipato del Reddito di cittadinanza spetta a coloro i quali abbiano presentato per la prima volta la domanda. Quest’ultima, inoltre, deve essere stata presentata entro il 31 maggio 2021. L’Inps invierà a questo beneficiari una notifica dell’avvenuta accettazione della domanda, invitandoli a recarsi presso l’ufficio postale di competenza per il ritiro della card Rdc. Al suo interno i beneficiari troveranno già versato l’importo spettante, calcolato in base alla dichiarazione Isee presentata.

A ricevere l’assegno del sussidio a partire dal 15 giugno saranno anche coloro che abbiamo presentato richiesta di rinnovo del Reddito di cittadinanza (che viene sospeso per un mese dopo la 18esima mensilità) entro il 31 maggio 2021 e che abbiamo ricevuto conferma dell’accettazione. Questi ultimi, dopo aver osservato il mese di sospensione in attesa del rinnovo, potranno ricevere l’assegno spettante.

Data del 27 giugno 2021

Coloro che non devono ricevere il primo assegno del Reddito di cittadinanza vedranno caricato l’importo sulla propria card a partire dal 27 giugno 2021. Questi ultimi dovranno essere in regola con la consegna del nuovo Isee 2021.

Anche in questo caso, l’importo spettante varierà in base ai redditi dichiarati.

Chi non riceverà l’Rdc a giugno

Non tutti riceveranno l’assegno del Reddito di Cittadinanza a giugno. Infatti, coloro che abbiamo ricevuto le 18 mensilità saranno soggetti alla sospensione della durata di un mese del sussidio. Queste persone, inoltre, dovranno presentare domanda di rinnovo e attendere la convalida da parte di Inps.

Anche coloro che non abbiamo provveduto a inoltrare il nuovo Isee 2021 saranno soggetti a sospensione. In questo caso, la sospensione si protrarrà fino a che i beneficiari in questione non avranno provveduto ad aggiornare la documentazione Isee.

Reddito di emergenza prorogato di due mesi: le ultime notizie

A proposito dell'autore

Debora Guglielmino

Classe '94, la passione per l'informazione e il giornalismo mi accompagna sin da quando ero ancora una ragazzina. Studentessa di Scienze della Comunicazione, amo la lettura e le atmosfere patinate ed eleganti tratteggiate nei romanzi della Austen. Appassionata e ambiziosa, sogno di poter un giorno conoscere il mondo e di raccontarlo attraverso una penna e un taccuino.

Rimani aggiornato