Catania

Catania, ancora parcheggiatori abusivi in città: scattano controlli e sanzioni

Immagine di repertorio.
A Catania si contrasta il fenomeno, ancora diffuso, dei parcheggiatori abusivi: "pizzicato" un ultimo nelle scorse ore.

Il lavoro della Polizia di Stato è volto anche a contrastare il fenomeno dei parcheggiatori abusivi, diffuso a Catania: si susseguono, dunque, i controlli e, con questi, le sanzioni.

L’attività di rilievo del fenomeno, infatti, è divenuta parte integrante del controllo del territorio effettuato dalle Volanti e dalle MotoVolanti nell’area urbana catanese, organicamente congiunta all’attività anticrimine e di contrasto all’illegalità diffusa.

Questa volta, a essere stato “pizzicato” è stato un uomo che “esercitava” in piazza Manganelli: gli agenti delle MotoVolanti sono intervenuti e hanno proceduto agli accertamenti da cui è risultata la recidiva nell’attività illegale, già penalmente rilevante ai sensi dell’art. 7 co. 15bis del Codice della Strada, e la sussistenza di un D.A.C.Ur. emesso nei suoi confronti dal Questore di Catania.

Il D.A.C.Ur. (o DASPO urbano)  è una misura di prevenzione atipica che viene adottata dall’Autorità Provinciale di Pubblica Sicurezza nei confronti di elementi la cui condotta esprime una pericolosità sociale che possa essere arginata dalla limitazione dell’accesso a quelle aree in cui viene espletata l’attività illecita.

Si tratta di un provvedimento di natura amministrativa la cui violazione, però, comporta una denuncia penale alla quale seguirà l’adozione di ulteriori misure di prevenzione.

Il Questore Della Cioppa intende trasmettere un messaggio chiaro e inequivocabile: l’azione di contrasto continuerà sino a quando questi “taglieggiatori da strada” non spariranno dalle vie di Catania.

Rimani aggiornato