News

Primo maggio in Sicilia, vietate gite fuori porta: cosa si può fare

polizia
Il weekend del 1° maggio è alle porte. Molte saranno le restrizioni e le regole da seguire per la Sicilia che, attualmente, si trova in zona arancione.

Il weekend in arrivo è molto atteso dalla maggior parte degli italiani. Infatti, domani 1° maggio sarà la festa dei lavoratori. Basti pensare che fino a due anni fa, in tale giornate, si approfittava per andare al mare, stare in compagnia e divertirsi con amici e parenti. Ma quest’anno sarà differente rispetto agli altri anni, infatti, a causa della pandemia da coronavirus saranno attive alcune restrizioni in Sicilia.

La Sicilia, che attualmente si trova in zona arancione, non potrà godere degli stessi privilegi durante tale giornata come le regioni che si trovano in zona gialla. Infatti, saranno consentiti gli spostamenti sono all’interno del proprio comune, e sarà permesso fare visita ad amici e parenti. Spostarsi in un altro comune sarà possibile solo per motivi di salute, lavoro o necessità.

Dunque, resteranno vietati gli assembramenti, le gite fuori dal proprio comune e le scampagnate. 

Ad esempio, a Palermo le regole saranno più severe. Nonostante la città sia uscita dalla zona rossa, il Sindaco ha deciso di mantenere alcune regole per evitare l’incremento dei contagi. Infatti, non sarà possibile recarsi in spiaggia, praticare sport in tutte le aree pedonali e l’interruzione del traffico pedonale nel centro storico dalle 18 alle 22. 

Rimani aggiornato