Attualità

Pagamento pensioni maggio 2021 in anticipo: il calendario

Pagamento pensioni maggio 2021
Pagamento pensioni maggio 2021 in anticipo, il calendario per ritirare l'accredito. Stop al pagamento anticipato in caso di mancato rinnovo dell'ordinanza.

Pagamento pensioni maggio 2021 in anticipo. Lo prevede l’ordinanza 740 del 12 febbraio 2021 firmata dall’ex capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli. Così come da un anno a questa parte, anche per questo mese si potrà riscuotere la pensione anticipata del mese successivo. Tuttavia, potrebbe essere l’ultima volta. L’ordinanza firmata da Borrelli, infatti, riguardava solo il trimestre marzo-aprile-maggio. Per rinnovarla servirà un prolungamento dell’ordinanza da parte del capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio. Intanto, anche questo mese i pensionati potranno riscuotere dal 26 aprile all’1 maggio la pensione in anticipo.

Calendario pagamento pensioni maggio 2021

Anche in questo caso, il pagamento pensioni maggio 2021 si svolgerà secondo un calendario in cui gli aventi diritto potranno ritirare l’accredito a partire dagli ultimi giorni del mese. Il sistema seguirà il seguente ordine alfabetico:

  • Cognomi A-B: 26 aprile.
  • Cognomi C-D: 27 aprile.
  • Cognomi E-K: 28 aprile.
  • Cognomi L-O: 29 aprile.
  • Cognomi P-R: 30 aprile.
  • Cognomi S-Z: 1 maggio.

Si ricorda, tuttavia, che il pagamento anticipato non riguarda tutti i pensionati. Vediamo adesso le categorie coinvolte.


Pagamento reddito di cittadinanza aprile 2021: il calendario


Pagamento pensione Inps anticipato: chi può richiederlo

Il pagamento pensioni maggio 2021 in anticipo si rivolge innanzitutto ai pensionati che ritirano l’accredito direttamente alla Posta e per i titolari di libretto di risparmio, conto Banco Posta e Poste Pay Evolution.

Inoltre, il pagamento della pensione è anticipato anche per chi possiede Carta Postmat o Libretto o Poste Pay Evolution, i quali possono ritirare l’accredito direttamente l’accredito presso un ATM Postmat. In ogni caso, rimane obbligatorio all’interno degli edifici postali l’obbligo di mascherina, il distanziamento e la corretta igienizzazione delle mani.

Pagamento pensione in banca

Il pagamento pensioni maggio 2021 non avverrà in anticipo, invece, per chi ritira la pressione presso un ufficio bancario. In questo caso, la data prevista è il primo giorno feriale utile. Considerato che l’1 maggio cade di sabato e che il 2 maggio è domenica, la data in cui sarà possibile ritirare l’accredito è il 3 maggio 2021.

Pagamenti pensioni Inps a domicilio

Gli over 75 possono richiedere il pagamento pensioni a maggio 2021 a domicilio, grazie a un accordo siglato tra Poste Italiane e Arma dei Carabinieri. L’accordo prevede la consegna a domicilio per tutti coloro che riscuotono regolarmente la pensione in contanti e che non hanno delegato altre persone.

In questi casi, è possibile chiedere ai Carabinieri il ritiro dell’accredito, in forma del tutto gratuita. Per attivare la delega, basta informarsi presso le Poste o presso la caserma dei Carabinieri più vicina.