Università in pillole

Università, bonus fuorisede 500 euro al via in Sicilia: come fare domanda

Bonus fuorisede
Bonus fuorisede per gli universitari siciliani: da oggi il via alle domande. Ecco chi può fare domanda e come presentarla per ricevere il contributo.

Si aprono oggi, 7 aprile 2021 alle ore 9, le domande per il bonus di 500 euro per gli universitari siciliani fuorisede con contratto d’affitto. La domanda potrà essere presentata fino alle ore 14 del 30 aprile 2021 e la graduatoria verrà pubblicata entro il 30 maggio 2021. Vediamo, nel dettaglio, come presentare la domanda.

Bonus fuorisede: come fare domanda

La domanda dovrà essere inviata dal sito www.ersusiciliani.it. Una volta entrati nell’applicazione internet resa disponibile nella pagina personale dei servizi “ersuonline” del portale studenti ERSUSICILIANI, bisognerà compilare i campi obbligatori del form, confermare i dati e premere il pulsante “Valida richiesta”. Quindi, bisognerà generare un codice OTP e attendere l’SMS con codice per la validazione dei dati. Entro 60 minuti dalla ricezione del messaggio bisognerà validare i dati inseriti compilando l’apposito campo con il codice OTP ricevuto via SMS.

La graduatoria verrà pubblicata entro il 30 maggio 2021. Essa verrà elaborata in ordine crescente del valore ISEE dichiarato. A parità d’ISEE verrà data la priorità al destinatario più giovane ed, inoltre, avranno la priorità gli studenti con disabilità in condizioni di gravità o con invalidità superiore al 66%.


Bonus 500 euro per i fuorisede: il bando


Bonus fuorisede: i documenti necessari per accedere al bando

La documentazione necessaria per potere partecipare alla graduatoria sono i seguenti:

  • Domanda di partecipazione;
  • copia leggibile di un documento di riconoscimento in corso di validità;
  •  modello ISEE in corso di validità e/o presentate al momento dell’iscrizione A.A. 2019/2020;
  • Contratto di locazione regolarmente registrato alla data del 28/02/2020.

Bonus fuorisede: chi può partecipare

Dal bando si legge che possono presentare domanda “studenti siciliani conduttori o co-conduttori di unità immobiliari ad uso residenziale o in alloggio in residenze universitarie, fiscalmente a carico del proprio nucleo familiare di provenienza, individuati come “fuori sede”anche per un periodo inferiore a dieci mesi, purché non inferiore a quattro mesi, e che non risultino fruitori alla stessa data di servizi abitativi erogati da ciascun Ente Regionale per il diritto allo Studio Universitario (E.R.S.U.).”

Nello specifico, gli studenti devono essere:

  • iscritti a corsi di laurea, laurea magistrale o a ciclo unico, master universitari e dottorati di ricerca presso università ed AFAM, con sede in Sicilia, nell’a.a. 2019/2020 fino al 1° anno fuori corso;

oppure

  • laureandi nelle sessioni straordinarie dell’a.a. 2018/2019 (presso università ed AFAM, con sede in Sicilia) fino al 1° anno fuori corso.

Rimani aggiornato