Catania

Catania, spaccio a domicilio e soldi falsi: arrestato 30enne

incidente Aci Catena
La Polizia di Stato ha arrestato un 30enne catanese per spaccio di cocaina e per detenzione di banconote false. L'uomo era già stato arrestato in passato per analoghe ragioni.

Nel corso delle scorse ore, la Polizia di Stato ha arrestato un trentenne catanese, per detenzione ai fini di spaccio di cocaina. L’uomo già in passato era stato arrestato per analoghi motivi e l’attività investigativa aveva fatto sospettare che egli avesse ripreso l’attività illegale di spaccio con delle modalità diverse rispetto agli anni precedenti.

Nel pomeriggio di ieri, i “Falchi” della Squadra Mobile di Catania hanno predisposto un servizio di appostamento in pieno centro città e hanno pedinato l’uomo osservando che lo stesso faceva avanti e indietro da uno stabile diverso dal suo indirizzo di residenza, per poi recarsi in diversi punti della città a bordo di una auto. Dagli accertamenti effettuati è emerso che l’appartamento in questione apparteneva al fratello dell’uomo. 

Il trentenne è stato sorpreso con addosso un’ingente somma di denaro in contanti, circa 1.500 euro, di cui non riusciva a dare contezza e di un mazzo di chiavi. 

Successivamente, la perquisizione è stata estesa anche all’appartamento, dove sono state rinvenute 28 dosi già confezionate di cocaina (per un peso complessivo di 15 grammi), materiale per pesare, confezionare e tagliare lo stupefacente nonché 120 euro divise in 5 banconote da 20 presumibilmente contraffatte.

L’uomo è stato, quindi, tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e deferito in stato di libertà per la detenzione delle banconote false. L’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza per direttissima.

Speciale Test Ammissione