Scuola

Sicilia, si fermano i vaccini per gli insegnanti under 55

vaccino coronavirus
Foto d'archivio.
Il blocco dei vaccini per gli insegnanti: tra liste interne e non ufficiali e dosi carenti, la Sicilia arranca ancora nella campagna vaccinale.

A distanza di pochi giorni dal v-day ai docenti delle scuole, in Sicilia la somministrazione del vaccino prodotto da AstraZeneca e destinato agli insegnanti under 55 è stato bloccato. Lo stop arriva direttamente dal Ministero dell’Istruzione, che ha momentaneamente fermato i vaccini per i professori, nell’attesa che venga stilata una lista ufficiale. I profili idonei erano stati raccolti tramite una lista interna.

Sarà dunque il governo nazionale a stilare un elenco dei nominativi di tutti gli insegnanti under 55 senza patologie che potranno essere vaccinati con l’AstraZeneca. Il portale delle registrazioni sarà gestito da Poste Italiane. Sembrerebbe che la decisione del blocco dei vaccini in Sicilia sia stata presa per le scarse dosi attualmente presenti a livello nazionale.

I destinatari nell’ambito scolastico dell’AstraZenica sono circa 64 mila in Sicilia, contando tutti gli ordini e gradi che rientrano nell’età indicata dalla big azienda farmaceutica. La taskforce regionale che si occupa dei vaccini ha chiarato che “non bastava il codice fiscale, ma era necessario anche il numero di tessera sanitaria dei docenti che è stato comunicato ieri e inviato alla piattaforma di Poste Italiane per il caricamento dei dati, così da potere aprire prestissimo le prenotazioni“.

Le università siciliane restano immuni dallo stop dei vaccini. Sul portale gestito da Poste Italiane, infatti, i docenti universitari possono prenotarsi e le preregistrazioni sono state attivate la settimana scorsa. La piattaforma genererà in automatico gli elenchi con i nominativi, codice fiscale e numero di tessera sanitaria che saranno forniti agli ospedali.

Rimani aggiornato