Scuola

Concorso scuola, si riparte a febbraio: le novità

concorso ordinario scuola
Il concorso scuola potrà ripartire già dalla seconda metà di febbraio. Vediamo il punto della situazione sul concorso straordinario e su quello ordinario.

Sono arrivate a circa 500 mila le domande per il concorso scuola, attesissimo dopo la sospensione dovuta all’emergenza Covid. Finalmente, parrebbe che a partire dalla seconda settimana di febbraio dovrebbe sbloccarsi qualcosa, permettendo la conclusione delle prove selettive del concorso straordinario scuola, dal quale dipendono le sorti di quello ordinario. Vediamo, quindi, di fare il punto della situazione sul concorso scuola.

Dal Governo, innanzitutto, è stato fatto sapere che a partire dal 15 febbraio 2021 potranno ripartire i concorsi della Pubblica Amministrazione. Anche il concorso scuola, pertanto, potrà ripartire già da quella data. Le prove di selezione, tuttavia, dovranno essere svolte nel pieno rispetto delle regole di prevenzione del contagio, imponendo, quindi, un numero limite di candidati in aula.

Concorso straordinario scuola

Con il DPCM del 14 gennaio si sancisce la ripresa dei concorsi pubblici a partire dal mese di febbraio. Quindi, per quanto riguarda il concorso straordinario scuola, le prove del concorso si svolgeranno tra il 15 e il 19 febbraio e i candidati in aula non dovranno essere presenti in numero superiore alle dieci persone (sebbene il Decreto ne consenta fino a 30).

L’elenco delle sedi d’esame è comunicato dagli USR responsabili della procedura almeno quindici giorni prima della data di svolgimento delle prove tramite avviso pubblicato nei rispettivi Albi e siti internet.

Concorso ordinario scuola

Il concorso ordinario scuola è strettamente dipendente da quello straordinario, per questa ragione le date d’esame si conosceranno solo a conclusione di quest’ultimo. Si potrebbe ipotizzare, però, che a partire dalla fine di febbraio potrebbero essere pubblicate le date.

Le domande dovrebbero rimanere cristallizzate alla data del 31 luglio 2020. Pertanto, non sarà possibile cambiare regione né classe di concorso. Inoltre, non sarà possibile per i neolaureati delle ultime sessioni inserire una nuova domanda per partecipare. Il primo step per gli Uffici Scolastici sarà di stabilire se procedere con una prova preselettiva.


Ecco cosa sapere anche sul concorso scuola sostegno e concorso scuola religione.

Rimani aggiornato