Università in pillole

Università, diversi milioni per borse di studio e residenze: le novità

gaetano manfredi
Sul proprio profilo social, il ministro dell'Università e della Ricerca Gaetano Manfredi ha illustrato la ripartizione dei fondi della Legge di Bilancio 2021, destinati al Diritto allo studio.

Ottime notizie arrivano sul fronte del Diritto allo studio. Sarà, infatti, tra i protagonisti delle manovre previste nella Legge di Bilancio 2021, approvata lo scorso dicembre. A darne notizia, sul proprio profilo social, è il ministro dell’università e della ricerca, Gaetano Manfredi.

Sulla propria pagina Facebook, di fatto, ha annunciato le novità utili ad alleviare le problematiche di atenei, studenti e famiglie.

“Stiamo lavorando da mesi per garantire e allargare il diritto allo studio, costruire un’università più inclusiva e abbattere le differenze sociali – ha dichiarato Manfredi – . Questi obiettivi li abbiamo proiettati nel futuro stanziando 277 milioni nella legge di bilancio per il Diritto allo studio”.

Di seguito, poi, ha elencato le misure strutturali previste:

  • 165 milioni di euro, stanziati per non far pagare le tasse a chi ha il proprio ISEE sotto i 20.000 euro e per ridurre quelle superiori a questa cifra;
  • 70 milioni per le borse di studio;
  • 8 milioni riservati al sostegno delle Università del Sud Italia;
  • 15 milioni per le spese di alloggio, a sostegno degli studenti fuori sede con ISEE inferiore ai 20.000 euro, iscritti alle Università statali;
  • 4 milioni riservati alle residenze universitarie;
  • 15 milioni, infine, per il triennio 2021-2023, per la valorizzazione delle università a vocazione collegiale.

 

Rimani aggiornato