Attualità

Sicilia, in arrivo sciopero benzinai: distributori chiusi per tre giorni

Lo sciopero dei benzinai, indetto per la prossima settimana, riguarderà anche la Sicilia. Ecco quando resteranno chiusi gli impianti di distribuzione.

A dicembre si assiste ad un’ondata di scioperi: dalla sanità ai dipendenti pubblici. Non restano esclusi benzinai che annunciano 3 giorni di stop per la prossima settimana. Lo sciopero inizierà il 14 dicembre e si concluderà il 17 dicembre. 

La protesta dei benzinai è motivata dal fatto che i gestori degli impianti di rifornimento sono stati esclusi dal Governo dalla lista di categorie che beneficiano degli aiuti inseriti nei vari Decreti Ristori.

 “I gestori – scrivono Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio – oltre a subire contrazioni drammatiche del proprio fatturato per effetto delle restrizioni alla mobilità e del coprifuoco notturno, non hanno alcuna possibilità di contenere i notevoli costi fissi necessari a mantenere l’attività di distribuzione a disposizione del pubblico.”

Secondo le associazioni di categoria, il protrarsi di questa situazione porterà al “progressivo fallimento delle piccole imprese di gestione, con riflessi drammatici sui livelli occupazionali del settore che da lavoro a quasi 100.000 persone.

Sciopero dei benzinai in Sicilia

Lo sciopero riguarderà, ovviamente, anche la Sicilia. L’apertura degli impianti di rifornimento potrebbe non essere, quindi, garantita dal 14 al 17 dicembre. Ciò dipenderà dal numero di benzinai che sceglieranno di aderire alla protesta. Gli impianti di distribuzione rimarranno chiusi sia nella rete ordinaria che in autostrada. Ricordiamo che, comunque, per legge in autostrada   deve rimanere aperta almeno una stazione di servizio ogni 100 chilometri.

Orario dello sciopero

Lo sciopero inizierà la sera del 14 dicembre e si concluderà la mattina del 17 dicembre. Il comunicato stampa diramato dalle organizzazioni di categoria non stabilisce, quindi, con esattezza gli orari di inizio e fine dello sciopero.

Rimani aggiornato