Lavoro, stage ed opportunità

Concorsi Sicilia alla Regione per 1300 posti: i requisiti

concorsi Sicilia regione
Arrivano ulteriori dettagli per l'assunzione di oltre 1300 unità di personale. Ecco i profili ricercati e come si svolgeranno le selezioni.

Per l’assessora alla Funzione pubblica, Bernadette Grasso, è una rivoluzione. Per gli uffici amministrativi, un’opportunità di svecchiarsi. A oltre trent’anni dall’ultima volta, ripartono i concorsi Sicilia. La Regione si prepara ad assumere oltre 1300 unità, tra Centri per l’impiego e uffici regionali. I nuovi bandi erano già stati annunciati lo scorso ottobre, quando, tuttavia, non si conoscevano ancora le figure ricercate. Oggi, invece, come racconta il quotidiano Repubblica, è stata appena approvata la “matrice dei profili”.

Concorsi Sicilia: requisiti e figure ricercate

I concorsi Sicilia, come anticipato, si divideranno in due sezioni. Da un lato, la Regione assumerà 1300 lavoratori nei centri dell’impiego. Per questi bandi, che vedranno luce, secondo le stime di Palazzo d’Orléans, entro fine anno, basterà il diploma.

Diversi, invece, i requisiti richiesti per il concorso agli uffici regionali, per un totale di 168 posti. In questo caso, si punta ad assumere soprattutto specialisti che mancano da decenni tra i corridoi dell’amministrazione. In particolare, si ricercano laureati in:

  • Scienze economiche;
  • Ingegneria gestionale;
  • Ingegneria informatica;
  • Giurisprudenza.

Inoltre, dall’anno prossimo la Regione Sicilia mira ad ampliare ulteriormente i posti e ad assumere ulteriori specializzazioni mancanti, come gli statistici. “Si sta puntando sia su amministrativi e avvocati che su profili specialistici – ha dichiarato l’assessora Grasso a Repubblica – come tecnici, informatici, economisti ed esperti in controllo di gestione”.

Concorsi alla Regione Sicilia: come si svolgeranno

Anche se i bandi non sono stati ancora pubblicati, si conoscono già alcuni dettagli sui concorsi Sicilia. Innanzitutto, questi verranno affidati a Ripam, l’organo interministeriale che si occupa dei concorsi nella pubblica amministrazione. Per la selezione, invece, verrà utilizzata la piattaforma Formez.

I concorsi Sicilia, al netto dei 168 posti negli uffici regionali, assegneranno metà dei posti per i centri di pubblico impiego ai laureati e l’altra metà ai diplomati. In entrambi i casi, la preselezione dei candidati avverrà tramite una prova a risposta multipla con domande di cultura generale.


Concorsi Sicilia: l’Arpa offre posti di lavoro per diplomati e laureati