Lavoro, stage ed opportunità

Protezione Civile assume medici per Covid: come candidarsi

protezione civile
La Protezione Civile assume medici per contenere l'evolversi della pandemia. I dettagli e le scadenze dell'avviso pubblicato sul sito del Dipartimento.

La Protezione Civile è alla ricerca di 200 medici da destinare alle Regioni e Province Autonome in supporto delle strutture sanitarie per i casi di COVID-19. L’avviso, pubblicato su sito web e canali social dell’ente, è attivo da oggi, 20 novembre, fino alle ore 20:00 del 23 novembre.

La selezione della Protezione Civile si rivolge a 200 medici abilitati all’esercizio della professione, compresi medici specializzati nelle seguenti discipline: Anestesia e Rianimazione, Malattie Infettive, Malattie dell’Apparato Respiratorio, Medicina e Chirurgia d’Accettazione e Urgenza.

Protezione Civile assume: chi può partecipare e come

Per partecipare, è necesario compilare un form di interesse sul sito https://medicipercovid.protezionecivile.it/.

Come si legge sul sito dell’ente, è consentita la partecipazione a cittadini di Paesi dell’Unione Europea e a cittadini di Paesi non appartenenti all’Unione Europea purché in possesso di permesso di soggiorno, in corso di validità, che abbiano avuto il riconoscimento del proprio titolo, ovvero che siano in possesso di certificato di iscrizione all’albo professionale del Paese di provenienza.

Alla manifestazione di interesse non possono partecipare i dipendenti pubblici e privati operanti nel settore sanitario e socio-sanitario in ambito nazionale, al fine di non pregiudicare i livelli di servizio attuali. Possono partecipare professionisti in quiescenza in possesso di idoneità psicofisica specifica allo svolgimento delle attività richieste.

Le 200 unità di personale medico opereranno a supporto delle strutture sanitarie regionali per l’attuazione delle misure necessarie al contenimento e contrasto dell’emergenza COVID-19. Ueriori informazioni sono disponibili sul sito del Dipartimento della Protezione Civile.

Compenso e scadenze

Le Regioni e Province autonome interessate provvedono a conferire, previa verifica dei requisiti, appositi incarichi di lavoro autonomo, anche di collaborazione coordinata e continuativa, con scadenza non superiore al 31 gennaio 2021, prorogabili, con successiva ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile, in ragione del perdurare dell’esigenza e dello stato di emergenza, nei limiti delle risorse disponibili.

Di seguito, invece, i dettagli relativi al trattamento economico pubblicati dalla Protezione Civile: il compenso orario della prestazione è pari a 40 euro lordi o 45 Euro lordi se in possesso di una delle specializzazioni indicate precedentemente. Il compenso è omnicomprensivo di tutti gli oneri fiscali, assicurativi, previdenziali e di ogni altro onere eventualmente previsto a carico dell’ente presso cui i medici prestano la propria attività.

Ai medici residenti fuori regione di destinazione è riconosciuto un rimborso forfettario omnicomprensivo, pari ad euro 1.000,00 su base mensile, per il vitto, l’alloggio e il viaggio presso il luogo di assegnazione dell’incarico. La prestazione non può eccedere le 42 ore settimanali.


Protezione Civile assume addetti Covid: bando per diplomati, studenti e laureati