News

Sicilia, gettano neonato nei rifiuti: avviate indagini

neonato
Ritrovato da un passante un neonato ancora in vita all'interno di un contenitore dei rifiuti: è successo a Ragusa. Sono già state avviate le indagini.

Nel corso delle scorse ore ed a Ragusa (in via Saragat),  un neonato è stato gettato ancora in vita all’interno di un mastello dei rifiuti. Il bambino è stato ritrovato da un passante che stava percorrendo quel tratto di strada.

L’uomo avrebbe sentito un lamento indistinto provenire da un contenitore della spazzatura, ha pensato alla presenza di un cucciolo ed ha aperto il mastello facendo la scoperta. All’interno, sopra i rifiuti, avrebbe scovato il neonato, avvolto in una coperta e infilato dentro un sacchetto.

È stato avvertito il 118 e un’ambulanza ha trasportato il piccolo nel reparto di neonatologia dell’ospedale Giovanni Paolo II di Ragusa dove è stato visitato. Le sue condizioni sono buone, ma, in via precauzionale, è stato posto in Terapia intensiva prenatale.

Gli agenti hanno avviato le indagini. Via Saragat si trova nel nuovo quartiere residenziale di Pianetti, non lontano dalla chiesa del Preziosissimo Sangue ma non si esclude che il parto sia avvenuto altrove e che il neonato sia stato portato in una zona diversa per sviare le indagini. Il fascicolo sarà trasmesso al Tribunale dei Minori cui spetterà prendersi cura del bambino.

Rimani aggiornato