Catania

Catania, è positivo al Covid ma va all’ufficio postale: denunciato un 31enne

È stato scoperto durante un controllo dalla polizia locale che ha verificato lo stato dell'uomo posto in quarantena dopo la positività al Covid-19. Il 31enne si era recato all'ufficio postale anche se non poteva di fatto uscire di casa, pertanto è stato denunciato.

Operazione di controllo finita con una denuncia per il reato di violazione alle leggi sanitarie in vigore. È successo nella mattina di ieri quando alcuni agenti delle voltanti impegnati nell’attività di controllo del territorio sono intervenuti presso un ufficio postale situato in via Plebiscito dove era stato segnalato un assembramento di utenti in strada. Nel corso del controllo, dove non è stato riscontrato un vero e proprio assembramento e le persone era tutte munite in mascherina, i poliziotti hanno identificato un uomo (del 1989), il quale stava in disparte rispetto agli altri.

Dal controllo effettuato ai terminali della sala operativa, è emerso che l’uomo era inserito nelle liste dei pazienti positivi al covid-19 e quindi sottoposto a quarantena. L’uomo ha dichiarato a sua discolpa di aver ricevuto lo scorso venerdì la telefonata da parte di un incaricato dell’USCA dell’ASP Catania che gli avrebbe comunicato la negatività al tampone e per tale motivo era uscito di casa. Tuttavia, non ha saputo esibire alcuna documentazione sanitaria che attestasse la sua negatività al virus. Anche gli accertamenti compiuti dalla Sala Operativa presso l’ASP hanno confermato il suo stato di soggetto sottoposto ancora alla quarantena. Per tale motivo è stato scortato a bordo del suo mezzo fino alla sua abitazione e denunciato.

Rimani aggiornato