Università di Catania

UNICT – Sessione autunnale più lunga: la decisione del Rettore sugli esami

palazzo centrale
Quest'anno sarà possibile svolgere gli esami fino a quasi metà ottobre: una novità fortemente voluta dagli studenti e accolta, infine, dal Rettore dell'Università degli Studi di Catania.

Gli studenti dell’Università degli Studi di Catania godranno della possibilità di fare esami fino al prossimo 10 ottobre 2020.

Il Rettore, Francesco Priolo, ha accolto la sollecitazione della Rappresentanza studentesca, fra cui quella al Senato Accademico, e firmato una nota ufficiale (ora resa pubblica) che conferma tale opportunità.

Il provvedimento consente pertanto di svolgere valutazioni di profitto e prove finali anche in concomitanza con l’inizio delle attività didattiche del nuovo anno accademico 2020/21, fissato per l’1 ottobre 2020, in deroga al comma 4 dell’art. 16 del Regolamento didattico di Ateneo che definisce il “Calendario delle attività formative”.

Consegna tesi

Nella stessa nota, il rettore precisa inoltre che fino al 31 dicembre 2020, i laureandi hanno la possibilità di inviare il file tesi 5 giorni prima dell’apertura dell’appello e che il relatore può confermarlo 3 giorni prima dell’apertura dell’appello, confermando così quanto deliberato dal Senato accademico nella seduta del 24 marzo 2020.

Inizio delle lezioni

L’inizio delle lezioni, dunque, resta fissato per l’1 ottobre 2020: una data che fino ad ora ha ostacolato le sessioni d’esami ma che questa volta non impedirà agli iscritti di ottenere più giorni da dedicare allo studio.

Leggi la nota firmata dal Rettore sulla terza sessione di esami per l’a.a. 2019/2020