Scuola

News scuola su mascherina e test sierologici: le indicazioni

banchi scuola
News scuola: arrivano nuove istruzioni sulla distanza di sicurezza e sui dispositivi di protezione individuale da utilizzare per il rientro a scuola a settembre

News scuola: il nuovo documento del Comitato tecnico-scientifico del ministero della Salute (Cts), condiviso con tutte le parti coinvolte nella riapertura delle scuole a settembre, contiene qualche indicazione in più riguardante, in particolare, l’utilizzo delle mascherine e la possibilità di effettuare test sierologici sul personale scolastico e su un campione di studenti.

Mascherina solo se ci si muove

Come riportato da Il Sole 24ore, il Cts ha precisato che, se la distanza di sicurezza minima è comunque garantita, la mascherina potrà essere tolta da studenti e insegnanti quando seduti al banco. Il dispositivo di protezione individuale dovrà, invece, essere indossato quando ci si sposta in aula, si entra o esce dalla classe o, in ogni caso, in tutte quelle situazioni in cui la distanza di sicurezza non può essere garantita.

Secondo le indicazioni del ministero, il metro di distanza va calcolato in maniera statica. Il metro statico è la distanza bocca a bocca, come se gli studenti fossero sempre fermi. Questo tipo di misurazione, quindi, non tiene conto dei movimenti degli studenti ma va calcolata da seduti. Questo tipo di distanziamento consente di mantenere i banchi più vicini e di ottimizzare gli spazi, non costringendo gli istituti scolastici ad adeguare o modificare la distribuzione dello spazio all’interno delle aule. Infatti, con l’adozione del metro statico e non dinamico, buona parte delle aule risulterebbero già consone ad ospitare tutti gli studenti.

Test sierologici volontari

Per quanto riguarda i test sierologici, è stato specificato che il personale scolastico verrà sottoposto ad test sierologico volontario prima di tornare in aula. I test, che consisteranno in una puntura sul dito, saranno eseguiti dai medici di famiglia e dai dipartimenti territoriali di prevenzione sul personale scolastico che accetterà di farlo. Il commissario straordinario Domenico Arcuri, infatti, dovrà reperire 2 milioni   di test sierologici entro il 29 luglio e renderli disponibili per il 10 agosto, in modo tale che il personale possa effettuarlo in tempo per il rientro a scuola.

Infine, è previsto un test a campione anche sugli studenti. In questo caso, però, si sta pensando di effettuare un esame della saliva: queste le ultime news scuola.


Concorso scuola, Azzolina: “Assunzioni per 78mila docenti”