News

Stretto di Messina: aumentano le corse giornaliere dei traghetti

Stretto di Messina
Il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti ha concesso una corsa giornaliera in più al Traghetto che collega Sicilia e Calabria. Tuttavia, non si allentano le restrizioni sulle modalità di trasito

Il Ministro per le Infrastrutture e i Trasporti, Paola De Micheli ha autorizzato l’aggiunta di una quinta corsa al Traghetto di Messina/Villa Sangiovanni/Reggio Calabria, dopo le restrizioni attuate il 16 marzo 2020 per contrastare l’avanzamento dell’epidemia di Covid-19. Infatti, dopo una drastica riduzione delle corse, dovute ad un massiccio traghettamento dallo Stretto di soggetti potenzialmente contagiati, le restrizioni sullo Stretto sembrano allentarsi.

La causa, oltre ad un abbassamento dei contagi avvenuto negli scorsi giorni, è data sicuramente dalle scomode condizioni del personale sanitario che attraversa lo Stretto ogni giorno. Perciò si è stabilito un limite di cinque corse giornaliere Andata/Ritorno da effettuare dalle 6 alle 21. Tuttavia, non cambiano le prescrizioni sugli spostamenti, sono consentiti solo alle Forze dell’Ordine e alle Forze Armate, agli operatori sanitari pubblici e privati, ai lavoratori pendolari o per comprovate esigenze di lavoro, gravi motivi di salute e situazioni di necessità.

In particolare, il transito degli operatori sanitari potrà avvenire a bordo delle unità navali che operano nel trasporto merci solo sull’approdo Messina-Tremestieri, o  su mezzi privati e nel rispetto delle certificazioni e delle condizioni di sicurezza delle navi.

“I pendolari dello Stretto che si spostano ogni giorno tra le due spondeha dichiarato il deputato regionale Antonio De Luca potranno contare su una maggiore disponibilità di traghetti e fasce orarie per recarsi con maggiore comodità al lavoro. Considero questo un risultato significativo, che segue quello della costituzione della checklist dei pendolari che agevola l’attraversamento dello Stretto nel contesto della difficile emergenza che stiamo attraversando. Il collega della Camera dei Deputati Francesco D’Uva si è particolarmente speso per la concessione del provvedimento ministeriale e per la gratuità delle corse in auto, confermata dalla Bluferries attraverso l’ad Giuseppe Sciunè, per tutto il personale sanitario impegnato nel contrasto all’emergenza Covid-19″, conclude in deputato.

Rimani aggiornato

Università di Catania