Università di Catania

Coronavirus ed esami sospesi, Priolo: “Valutiamo opzioni, potremmo farli online”

Le nuove modalità di svolgimento degli esami di profitto, sospesi dall'università per via delle misure anti-coronavirus, sono ancora in fase di definizione, ma il rettore ha già annunciato le prime ipotesi al riguardo.

Con le università chiuse per via dei provvedimenti di contenimento dei contagi del coronavirus anche l’Ateneo di Catania si è dovuto adeguare, predisponendo, già a partire da lunedì, l’inizio delle lezioni online. Si comincerà con due dipartimenti, ma entro la fine della settimana l’Università di Catania conta di poter consentire alla stragrande maggioranza degli studenti di seguire le lezioni e consentire, così, il proseguimento dell’attività didattica.

Diversa la situazione per quanto riguarda gli esami di profitto e di laurea, sospesi a seguito del provvedimento del governo. Se i laureandi che vedevano ormai il traguardo sono stati presi in contropiede dalla chiusura delle università, è anche vero che sono molti gli studenti che contavano di approfittare degli ultimi giorni di sessione per sostenere un ultimo esame e scrivere così la fine sulla pagina “sessione invernale 2020”.

Per quanto riguarda le lauree, il rettore Francesco Priolo nella giornata di ieri ha già parlato di un nuovo calendario e di Graduation Days a emergenza finita, per consentire a tutti di festeggiare degnamente. Una situazione simile riguarda gli esami di profitto. “Sia gli esami di profitto che gli esami di laurea verranno sicuramente ripresi a breve, quindi troveremo rapidamente le metodologie per fare sia gli uni sia gli altri. Non c’è nessun problema in questo senso, anche nel caso di una proroga del provvedimento“, ha dichiarato il rettore ai nostri microfoni.

Quanto al come svolgere gli esami, diversi gli interrogativi da risolvere, anche in ragione delle modalità con cui possono cambiare da un dipartimento all’altro. “Stiamo valutando al momento esattamente la metodologia – aggiunge il rettore di Unict – ma potranno anche essere fatti eventualmente online”. Prevedibile che, per saperne di più e tramite comunicazione ufficiale, bisognerà ancora attendere qualche giorno. Per il momento, infatti, gli sforzi dell’Ateneo sono principalmente rivolti sull’attivazione della didattica online. Tuttavia, come dichiara lo stesso Priolo, già dalla settimana successiva alla prossima potrebbe arrivare un nuovo calendario.

 Coronavirus, rettore Unict: “La didattica non si ferma”
 Lauree sospese per il coronavirus, Priolo: “Nuovo calendario con modalità differenti”