News

Coronavirus in Sicilia: sono saliti a 18 i casi accertati

rruggero razza coronavirus
Durante il vertice alla regione per fare il punto della situazione, l'assessorato alla Sanità rende noto il numero dei contagi: cinque casi a Palermo, uno a Siracusa, dieci a Catania. Tutti hanno avuto contatti con il Nord del Paese. Individuate due aree a Palermo e Catania per eventuali quarantene di gruppi.

Il numero dei contagi in Sicilia sta aumentando  al momento sono 18 i casi positivi al Coronavirus in Sicilia e sono così distribuiti: cinque casi a Palermo, tutti riconducibili alla comitiva di turisti arrivati da Bergamo, un caso a Siracusa, due a Ragusa e gli altri dieci casi a Catania. Nella città etnea che, al momento, presenta il maggior numero di contagi un uomo, si era presentato nei giorni scorsi al Cannizzaro, motivo per cui è stato messo in quarantena un intero reparto, oltre che gran parte di docenti e ricercatori della facoltà di Agraria che avevano partecipato a un convegno a Catania.

Dall’inizio dei controlli, i laboratori regionali di riferimento ossia il Policlinico di Palermo e Catania hanno finora fatto 367 tamponi, di cui 349 negativi. Al momento sono stati trasmessi all’Istituto superiore di sanità 18 campioni, di cui quattro già validati (tre a Palermo e uno a Catania). Risultano ricoverati 5 pazienti (tre a Palermo e due a Catania), mentre 13 sono in isolamento domiciliare. Intanto restano stabili le condizioni della paziente, proveniente dall’area bergamasca, ricoverata all’ospedale “Cervello” di Palermo: da giorni la sua temperatura corporea e stabile e le condizioni generali sono buone.