Terza Pagina

Blue Monday: 5 consigli per affrontare il giorno più triste dell’anno

Se durante questa giornata vi sentite particolarmente nostalgici e giù di tono esiste una spiegazione: si tratta del Blue Monday, il giorno definito come il più triste dell'anno.

Il lunedì è da sempre considerato da molti come il giorno peggiore della settimana: infatti, complice il rientro alla routine giornaliera dopo il weekend, in tanti vivono in maniera piuttosto contrariata questo giorno della settimana. Tuttavia, a gennaio ricorre anche un evento che non può che peggiorare la situazione: il terzo lunedì del mese è infatti indicato come il giorno più triste dell’anno e questo fenomeno, ormai noto a livello mondiale, prende il nome di “Blue Monday“.

Non esistono naturalmente evidenze scientifiche sulla veridicità di tale ricorrenza, anche se alcuni supportano la possibilità che si tratti davvero del giorno più sconfortante in tutto l’anno. Durante questo lunedì sembra infatti che la pesantezza della vita, professionale e non, venga percepita in maniera maggiore, causando anche assenze dall’ambiente lavorativo. Tuttavia, secondo accreditate ricerche scientifiche, il Blue Monday e l’equazione sulla quale esso si basa sarebbero un’enorme e infondata bufala basata su questioni meramente commerciali: il tutto sarebbe infatti iniziato anni fa per contrastare il calo di prenotazioni di vacanze dovuto al rientro alla vita quotidiana dopo le festività natalizie.

In ogni caso, bufala o meno, la tristezza è un’emozione con la quale tutti abbiamo a che fare in alcune giornate della nostra vita: ecco 5 consigli utili ad affrontare al meglio una giornata particolarmente sconfortante.

Cibo

Con il consenso di gran parte della popolazione mondiale, il primo rimedio alla tristezza non può che essere il cibo. Mangiare qualcosa che si desiderava da tempo, concedersi uno sfizio fuori dalla dieta giornaliera o cucinare il proprio piatto preferito possono infatti essere delle ottime idee per cacciare via i sentimenti negativi dal proprio corpo.

Inoltre, esistono anche degli alimenti che dovrebbero essere ideali per combattere la tristezza grazie alle vitamine e proprietà che includono. Il primo alimento, in cima a tutte le classifiche dei rimedi anti-depressivi è sicuramente il cioccolato, meglio se fondente. Seguono la frutta secca di vario tipo e le uova, le quali favoriscono lo sviluppo della serotonina, ormone del buonumore. Altri elementi che dovrebbero stabilizzare il sistema nervoso possono essere il pesce azzurro e il riso, magari cucinato come risotto, in modo da non rinunciare alla buona cucina.

Attività fisica

Un’idea per combattere la tristezza e sentirsi al top anche fisicamente è certamente lo sport. Magari può essere utile ricavarsi qualche ora da dedicare all’attività fisica nelle prime ore della giornata o tra una pausa e l’altra durante la routine quotidiana.

Sebbene possa sembrare uno sforzo eccessivo in una giornata in cui ci si sente giù di morale, lo sport può sicuramente risollevare l’umore permettendo di sfogare le proprie emozioni, rilassarsi e sentirsi anche più attivi fisicamente, evitando lo sconforto che si scatena dalla sedentarietà.

Aspetto

Uno dei rimedi per affrontare una brutta giornata può essere messo in pratica investendo sulla propria persona. Scegliere infatti di indossare abiti colorati o con i quali ci si sente a proprio agio può essere un’idea utile per combattere la tristezza. I colori sono elementi chiave con i quali si può comunicare le proprie emozioni e magari durante il Blue Monday si può optare per sfumature allegre così da fare la propria parte nel contrastare la tristezza giornaliera.

Un altro suggerimento può essere quello di curare maggiormente il proprio aspetto, apparendo anche più sicuri del solito e sentendosi di conseguenza più sollevati nell’arco della giornata.

Amici

La soluzione principale alla tristezza sono sicuramente gli amici o le persone alle quali si vuole bene. Infatti, spendere qualche ora in compagnia dei propri affetti può infatti essere utile per allontanare la tristezza. Che si tratti di una passeggiata, un film al cinema o anche una serata in casa all’insegna di risate e ricordi, l’effetto benefico è infatti assicurato.

Anticipare i tempi

Tuttavia, per i più scettici e per coloro i quali pensano che tali rimedi non possano rivelarsi utili, c’è una buona notizia: domani, 21 gennaio è infatti la giornata mondiale dell’abbraccio. Quest’ultimo è infatti uno dei rimedi migliori alla tristezza e ai sentimenti negativi, quindi una valida alternativa ai rimedi contro la tristezza è quella di attendere che arrivi il nuovo giorno per poter approfittare della nuova ricorrenza e risollevare così il proprio umore.

Un abbraccio permette infatti la produzione di ossitocina nel nostro corpo, vale a dire l’ormone che combatte lo stress. Per far in modo però che l’effetto sia efficace, è necessario che esso abbia una durata di almeno 20 secondi, concedendosi così anche un momento rilassante per il corpo.

Leggi anche: Giornata mondiale degli abbracci: il rimedio low-cost alla tristezza

A proposito dell'autore

Martina Bianchi

Laureata in Scienze e Lingue per la Comunicazione, coltiva l'interesse per giornalismo e comunicazione scrivendo per LiveUnict. Con la passione per le lingue straniere, la fotografia, l'arte e i viaggi, mira ad un futuro nelle relazioni internazionali.

Rimani aggiornato