Catania

Alberto Angela nella Sala Vaccarini per “Meraviglie”: la dedica sul libro dei visitatori

Credits: Bibilioteche Riunite Civica e Ursino Recupero
Nel corso delle sue riprese il conduttore si è soffermato anche all'interno delle Biblioteche Riunite "Civica e A. Ursino Recupero", dove ha lasciato una preziosa dedica.

La notizia di Alberto Angela a Catania per girare una puntata della sua trasmissione “Meraviglie: la Penisola dei tesori” è stata tra le più gradite dai catanesi nel mese di dicembre. L’affascinante figlio di Piero è stato prima sull’Etna e poi, per la gioia degli studenti universitari, al Monastero dei Benedettini, dove erano previste delle riprese. Gli studenti in delirio per i corridoi hanno testimoniato quanto sia forte il legame del conduttore televisivo con le nuove generazioni e proprio dal Dipartimento di Scienze Umanistiche viene un’ulteriore “anticipazione” sulla puntata dedicata a Catania.

Come reso noto dal sito delle Biblioteche Riunite “Civica e A. Ursino Recupero”, da cui provengono le foto, Alberto Angela ha girato parte del suo episodio proprio tra le bellezze della biblioteche, tra cui la meravigliosa Libreria dei Padri cassinesi, nota a tutti come Sala Vaccarini. Qui il conduttore si è soffermato nel corso delle riprese del 13 dicembre, che potremo finalmente vedere nel corso del mese di gennaio 2020, quando andrà in onda la puntata di “Meraviglie” su Catania.

Al termine delle riprese, Alberto Angela ha lasciato un segno della sua presenza in Biblioteca, lasciando un bel messaggio sul Libro dei visitatori illustri.

La dedica di Alberto Angela alla biblioteca.