News

Flixbus Milano-Catania finisce nel caos: passeggeri lasciati a piedi in Calabria

La tratta Milano-Catania, già lunga di per sé, finisce in un'Odissea per i passeggeri siciliani, fermi in Calabria a causa di una decisione degli autisti. La segnalazione di uno dei passeggeri.

Flixbus lascia a piedi i viaggiatori siciliani, al di là dello Stretto. È quanto segnalano alcuni ormai “ex” passeggeri, fermi in Calabria, nel paesino di Sant’Onofrio Il Flixbus, partito a Milano il giorno prima, aveva tra le sue destinazioni anche Messina e Catania (capolinea), ma gli autisti si sono fermati.

La ragione? Dopo aver accumulato del ritardo nel corso delle varie discese intermedie lungo la Penisola, i guidatori avrebbero concluso le loro ore di servizio, facendo quindi scendere i passeggeri. Probabile che a bordo, viste le date, si trovassero diversi studenti e lavoratori fuori sede, in rientro per le vacanze natalizie.

Stando a quanto riporta uno dei passeggeri, salito a Firenze, gli autisti avevano completato le ore. I passeggeri non erano stati avvertiti della possibilità di questo inconveniente. Sul luogo si sono recate anche le forze dell’ordine e adesso la compagnia di viaggi su ruota low cost avrebbe inviato degli autobus supplementari. A quanto pare, inoltre, malgrado l’arrivo di autobus supplementari, ci sarebbero tra le 50 e le 60 persone rimaste ancora ferme.

I passeggeri “appiedati” si troverebbero quasi sul ciglio della strada e non in una piazzola di sosta e avrebbero già iniziato a raccogliere le firme per presentare un esposto e chiedere il rimborso della tratta non completata. Seguono le foto inviateci da un lettore che testimoniano quanto accaduto.