Altro

Esame avvocato 2019: scadenza domanda e date prove scritte

esame avvocato 2021
I candidati all'esame di avvocato 2019 dovranno affrontare la redazione di due pareri e di un atto giudiziario. Le prove scritte sono previste per dicembre.

Esame avvocato 2019 – Le prove scritte si terranno nei giorni 10, 11 e 12 dicembre. Il termine ultimo per l’invio della domanda di partecipazione è oggi, 11 novembre 2019.

Le prove scritte dell’esame avvocato 2019, come ogni anno, verteranno sulla redazione di un parere civile, di un parere penale e di un atto giudiziario da scegliere tra diritto civile, penale e amministrativo. Quest’anno sarà, però, l’ultima edizione dell’esame di abilitazione in cui sarà possibile avvalersi dei codici annotati. Le domande per partecipare potranno essere presentate solo per via telematica, collegandosi al sito internet del Ministero della Giustizia, www.giustizia.it, alla voce “Strumenti/Concorsi, esami, assunzioni”.

Chi supera le prove scritte è ammesso a sostenere le prove orali. I candidati saranno ammessi alle prove orali se avranno raggiunto negli scritti un punteggio complessivo di 90 punti, e non inferiore a 30 in almeno due delle prove. Dal prossimo anno cambierà anche il punteggio: per passare alla prova orale sarà necessario ottenere 30 punti in ciascuna delle tre prove scritte.

Le date della prova orale non sono ancora note perché dipenderanno dall’uscita dei risultati delle prove scritte. Alle prove orali sono previste alcune materie obbligatorie: diritto civile, diritto penale, diritto processuale civile, diritto processuale penale, nonché l’ordinamento e la deontologia forense. Il candidato inoltre dovrà scegliere altre due materie tra diritto costituzionale, diritto amministrativo, diritto del lavoro, diritto commerciale, diritto comunitario ed internazionale privato, diritto tributario, diritto ecclesiastico, ordinamento penitenziario e giudiziario.