Musica

È uscito l’ultimo album di Franco Battiato: ascolta “Torneremo ancora”

battiato
Disponibile da oggi, 18 ottobre, l'ultimo album del maestro Franco Battiato, scritto e composto con Juri Camisasca per Sony Music Legacy; un album dal vivo contenente l'omonima canzone inedita "Torneremo ancora".

Disponibile da oggi, 18 ottobre, l’ultimo album del maestro Franco Battiato, scritto e composto con Juri Camisasca per Sony Music Legacy; un album dal vivo contenente l’omonima canzone inedita “Torneremo ancora“. Ad accompagnare il nuovo brano, 14 canzoni tra le più significative del suo repertorio registrate durante le prove di alcuni concerti del 2017 con la Royal Philharmonic Concert Orchestra, diretta dal Maestro Carlo Guaitoli.

Data la salute cagionevole dell’artista, della quale non si conoscono i dettagli, Battiato continua a non mostrarsi in pubblico, nella preoccupazione generale dei fan. Una recente intervista di Fanpage a Roberto Ferri, musicista e amico del cantautore, allarma: “Cercano di tenere in vita qualcosa che è già morto”. Non rassicura il nemmeno il testo di “Io non sono più io“, un brano scritto insieme dai due autori: “Mi ritrovo a fissare il muro (…) Ho bisogno di sognare quello che non riesco a fare ed il mio sentirmi male mi fa credere anche in Dio”.

Scrive Battiato nel testo: “La vita non finisce, è come il sonno, la nascita è come il risveglio finché non saremo liberi torneremo ancora e ancora e ancora…” o ancora “lo sai, che il sogno è realtà un mondo inviolato ci aspetta da sempre i migranti di Ganden in corpi di luci su pianeti invisibili“. Come sempre c’è attenzione alla religiosità, al termine della vita e al destino dell’anima.

A rilasciare informazioni sul nuovo disco sono stati i suoi collaboratori. Juri Camicasa, co-autore del brano inedito, dichiara: “‘Torneremo ancora’ nasce dalla consapevolezza che tutti noi siamo esseri spirituali in cammino verso la liberazione. La trasmigrazione delle anime in transito verso la purificazione è l’idea di base che ispira questa canzone. I migranti di Ganden sono qui chiamati a rappresentare il percorso delle anime al termine della vita terrena e le vicissitudini che questa nostra esistenza comporta.

Inizialmente – continua si chiamava I migranti di Ganden; lo avevamo iniziato con l’intenzione di affrontare la questione, ma poi ci siamo resi conto che sviluppare il concetto in forma politica non risuonava col nostro percorso artistico. Così lo abbiamo trasformato in un discorso sull’universalità della migrazione, delle anime e delle persone, del resto siamo tutti migranti fin quando non torneremo a casa alla nostra dimora ultima, come ci insegnano diverse religioni e discipline, a partire da quelle orientali. Testo e musica sono scritti in parti uguali, come sempre quando io e Franco abbiamo lavorato insieme. Nel contesto del brano, la migrazione non va interpretata nell’ottica delle problematiche politiche. Migrante è ogni essere senziente chiamato a spostare la propria attenzione verso Cieli Nuovi e Terre Nuove, piani spirituali che sono dimore di molteplici stati di coscienza e che ogni essere raggiunge in base al proprio grado di evoluzione interiore”.

Non mancano le polemiche di chi sostiene che Franco Battiato sia stato “sfruttato” per la realizzazione dell’album. I suoi collaboratori, Francesco Cattini, Pino Pischetola e Francesco Messina, smentiscono: “Franco non ha neanche un accordo da parte, né canzoni– dicono – è sempre stato un perfezionista. ‘Torneremo ancora’ gli piaceva molto, ha capito di aver scritto qualcosa di importante e quando ha ascoltato l’intero cd era emozionato. ‘Torneremo ancora’ è tutta di Franco, ha inciso la voce un paio di anni fa e poi è stata mixata come è normale con la musica scritta e suonata da lui, chi lo conosce sa che ogni nota è sua”. 

La copertina è una fotografia scattata a Grado (Gorizia), nell’alto Adriatico, con la marea bassissima e alcune persone che camminano in pochi centimetri d’acqua con una calda luce arancio a colorare il cielo.

Di seguito la tracklist completa dei brani presenti nell’album:

  1. Torneremo ancora 2. Come un cammello in una grondaia 3. Le sacre sinfonie del tempo 4. Lode all’inviolato 5. L’animale 6. Tiepido aprile 7. Povera patria 8. Te lo leggo negli occhi 9. Perduto amor 10. Prospettiva Nevsky  11. La cura 12. I treni di Tozeur 13. E ti vengo a cercare 14. Le nostre anime 15. L’era del cinghiale bianco

Intanto, è in lavorazione il videoclip di “Torneremo ancora”, in uscita prossimamente. In uscita anche l’edizione deluxe in vinile dei tre album delle serie Fleurs.