Catania

Aci Trezza, chiude il mercato del pesce: rilevate carenze igieniche

Durante i controlli eseguiti dai Nas sono state riscontrate diverse carenze nella struttura per la vendita all'ingrosso del pesce e si è provveduto alla chiusura.

Continuano i controlli nel settore alimentare da parte dei carabinieri del Nas di Catania, tra cui, come deciso su scala nazionale, si sono sottoposte a verifica le attività del settore ittico e in particolar modo la filiera alimentare con particolare attenzione alla vendita di tali prodotti, sia all’ingrosso che al dettaglio.

Questo ha portato i militari dell’Arma, stavolta, a effettuare verifiche al mercato ittico di Aci Trezza che è stato controllato da cima a fondo con l’ausilio di personale del Dipartimento Veterinario dell’Azienda Sanitaria Provinciale, e che hanno messo alla luce diverse situazioni critiche per le condizioni igieniche dei locali e per la mancata manutenzione degli impianti che data la trascuratezza negli anni, hanno portato ad un degrado dei locali con pregiudizio per la qualità dei prodotti ittici venduti.

Si è quindi proceduto, date le criticità riscontrate all’immediata sospensione delle attività di vendita e alla chiusura dei locali per prevenire le contaminazioni dei prodotti, già pronti ad essere commercializzati.

Il provvedimento di chiusura non ha natura definitiva ma temporanea, difatti verrà revocato non appena sarà ripristinato lo stato originario con le adeguate condizioni di sicurezza e igiene, a cui bisognerà provvedere con un’adeguata opera di ristrutturazione e di manutenzione degli impianti che è requisito fondamentale per il proseguimento delle attività commerciali in piena sicurezza e nel pieno rispetto delle regole, per la tutela sia degli operatori del settore e sia per quella degli utenti finali, i consumatori.

L’attività di controllo dei Carabinieri del NAS di Catania nel settore ittico, per sua natura molto delicato, è sempre stata continua e assidua su tutto il territorio, a tutela dei consumatori dai potenziali rischi di contaminazione dovuti alle scarse attenzioni o alla mancanza di buonsenso di taluni operatori e professionisti del settore, che ignorano le più elementari regole di igiene e profilassi, e continuerà a svolgersi per prevenire ed evitare tali problemi e assicurare la salubrità dei luoghi di vendita e dei prodotti commercializzati.