Università

Università bandita, ci sono 14 nuovi indagati: tra questi l’ex sindaco Bianco e Paino

Anche la politica viene coinvolta nell'indagine "Università bandita": tra gli indagati della Procura adesso spuntano anche i nomi dell'ex sindaco Enzo Bianco e dell'assessore Orazio Licandro, ma anche MArina Paino direttrice del Disum.

Come riporta il quotidiano La Sicilia, stando agli ultimi risvolti delle indagini della Procura di Catania, ai 66 indagati nell’ambito dell’inchiesta “Università Bandita”, vanno ad aggiungersi altri 14 nomi. Tra questi sicuramente il nome più noto è quello dell’ex sindaco Enzo Bianco.Gli altri indagati noti sarebbero l’ex assessore comunale alla Cultura, Orazio Licandro, ordinario del Dipartimento di Scienze umanistiche dell’Università di Catania e la professoressa Marina Paino, direttrice del Disum.

Gli altri nomi degli indagati, resi noti stamattina da La Sicilia, sono Valerio Pirronello, direttore in pensione del Dipartimento di Fisica e astronomia; Luigi Caranti, ordinario di Filosofia politica nel Dipartimento di Scienze politiche e sociali; Caterina Cirelli, ordinario di Geografia economico politica nel Dipartimento di Economia e impresa; Rosa Alba Miraglia, ordinario di Economia aziendale nel Dipartimento di Economia e impresa.


Università bandita, indagata anche la direttrice del Disum Marina Paino

Università bandita, Bianco indagato: “Piena legittimità del mio comportamento

Università bandita, continuano le indagini: i nomi dei 14 nuovi indagati

Università bandita, un altro concorso “cucito” sul candidato: il caso Licandro