Università di Catania

“Porte Aperte 2019”: torna la rassegna estiva dell’Università di Catania

Ritorna la rassegna culturale estiva proposta dall'Università di Catania alla popolazione catanese non solo studentesca: ecco le prime informazioni sugli eventi.

Con l’avvicinarsi dell’estate ritorna uno degli appuntamenti immancabili della stagione estiva per la città di Catania: si tratta di “Porte Aperte Unict 2019“, la rassegna culturale realizzata dall’Università di Catania che vede numerosi eventi svolgersi nell’arco dei mesi estivi.

Il programma dell’inziativa sarà presentato ufficialmente il 6 giugno alle ore 11 nei locali dell’Aula Magna del Palazzo Centrale dell’Università di Catania, alla presenza del rettore, del sindaco Pogliese e dei responsabili dei servizi culturali agli studenti.

Tuttavia, a grandi linee, si conosce già qualche dettaglio sulla rassegna, la quale si terrà dal 16 giugno al 2 agosto e vedrà 70 eventi e 50 serate svolgersi nei locali degli edifici storici dell’Ateneo. L’apertura avverrà ai Benedettini con l’Ottetto dell’Orchestra di Piazza Vittorio mentre la chiusura sarà ospitata dalla Villa Bellini con il tanto atteso concerto del rapper Carl Brave in “Notti Brave Summer Tour.

Lo scopo della grande iniziativa dell’Unict, giunta al quinto anno consecutivo di realizzazione, è quello di riaffermare Catania come grande città universitaria e offrire un contributo originale all’estate catanese, oltre che promuovere la città e la sua università.

Grazie alla partnership con alcune delle maggiori istituzioni e associazioni culturali e artistiche cittadine e a una collaborazione istituzionale rafforzata con il Comune di Catania, l’Università ripropone la rassegna mettendo a disposizione le sue sedi più prestigiose per lo svolgimento di una fitta serie di concerti e di manifestazioni teatrali e cinematografiche rivolte agli studenti, ai futuri studenti e tutti i cittadini catanesi.

Il cartellone di iniziative affianca e sostiene, anche quest’anno, la campagna di promozione e di informazione “Studia con noi“, in vista dell’immatricolazione ai corsi di studio del nuovo anno accademico.

Rimani aggiornato