Catania

Sea Watch arrivata a Catania: festeggiano i 47 migranti

Dopo lo stop a Siracusa, la Sea Watch è da poco arrivata al porto di Catania e si sta già procedendo con lo sbarco dei passeggeri.

La Sea Watch è giunta nel porto di Catania da poche ore e i 47 migranti a bordo, tra cui 15 minorenni hanno subito festeggiato l’approdo con abbracci e manifestazioni di gioia. La nave dell’Ong tedesca era ferma a Siracusa per un guasto all’ancora dopo aver atteso di sapere dove poter effettuare lo sbarco dei migranti.

La partenza da Siracusa è avvenuta alle 5.30 di questa mattina, nonostante il comandante avesse chiesto di ritardare la partenza per far riposare l’equipaggio, e nel viaggio verso Catania è stata scortata da due motovedette della Finanza.

Dopo l’approdo sono iniziate le procedure di sbarco: i minorenni, per i quali verrà nominato un tutor legale, resteranno nel catanese, accolti da un comunità, mentre i maggiorenni saranno condotti a Messina per poi sapere quale paese europeo sarà la loro destinazione.

Restano aperte le polemiche in merito alla Sea Watch, soprattutto in merito alla decisione di sbarcare a Catania e non a Siracusa, dove si stava già provvedendo ad organizzare lo sbarco e i trasferimenti dei migranti. Ad accogliere l’Ong, sul molo di Catania uno striscione che riporta le parole “Stop the attack on refugees” (basta attacchi ai rifugiati).